Mercato Trading e Segnali Operativi... Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 26 luglio 2019

Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti


La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat.

Borse Mondiali

Stati Uniti
Colgate sale dello 0,91%.
American Express perde lo 0,63%. Mastercard cede lo 0,32%. Abbott scende dello 0,67%.
Prevalgono le vendite su Facebook (-1,93%). Intel registra un calo dell’1,44%. Amgen perde lo 0,94%. Ebay cala dello 0,54%.
Italia
In flessione i titoli della “Galassa Agnelli” con Exor (-1,88%), CNH Industrial (-1,70%), FCA (-1,60%) e Ferrari (-0,67%).
Seduta positiva per il settore lusso con Tod’s (+0,91%), Moncler (+0,18%) e Ferragamo (+0,14%).
In lettera il settore industriale con Fincantieri (-2,03%), Buzzi Unicem (-1,07%), Leonardo (-0,77%) e Brembo (-0,68%).
Positiva Ubi Banca (+0,16%) mentre registrano una flessione Banco Bpm (-0,48%), Banca Generali (-0,37%), Banca Mediolanum (-0,60%) ed Intesa Sanpaolo (-0,74%).

Quasi invariate Mediobanca (+0,06%) ed UniCredit (-0,07%).
Assicurazioni Generali calano dello 0,68% ed il titolo si porta a euro 16,88.
Prevalgono le vendite sul settore utilities con Enel (-1,31%), Italgas (-0,17%), A2A (-0,31%) e Terna (-0,46%). Poco mossa Snam (+0,02%).
Telecom Italia perde lo 0,30% ed il titolo chiude a euro 0,497.
Saipem sale dell’1,76% mentre Eni cala dello 0,44%.
Poste Italiane crescono dello 0,79%.
Mediaset segna un rialzo dell’1,01%.
Gran Bretagna
Positva Compass (+2,72%). GlaxoSmithKline sale dello 0,99%. Diageo scende del 3,37%. Tesco perde lo 0,48%. Quasi invariata Bat (-0,02%).
Germania
Adidas sale dello 0,16%. In lettera Daimler (-1,95%).

Bayer scede dell’1,53%. Deutsche Telekom perde l’1,07%. Volkswagen registra una flessione del 2,87%.
Francia
In denaro Carrefour (+2,15%). Bnp Paribas sale dello 0,14%. Danone guadagna il 2,50%. Kering segna un ribasso del 2,04%. Lvmh cede l’1,09%.

Economia

Germania: l’indice che misura la fiducia delle imprese è calato, a luglio, a 95,7 punti dai precedenti 97,5 punti e rispetto ad attese di una flessione a 97,1 punti.
Usa/1: gli ordini di beni durevoli “ex-transportation”, nella lettura preliminare di giugno e su base mensile, sono cresciuti dell’1,2% dallo 0,5% di maggio e rispetto alle stime di un rialzo dello 0,2%.
Usa/2: gli ordini di beni durevoli, nella lettura preliminare di giugno e su base mensile, sono aumentati del 2% dal precedente calo del 2,3%; gli economisti avevano stimato un incremento dello 0,8%.
Usa/3: le richieste di sussidi di disoccupazione, nella settimana al 20/07, sono scese a 206 mila unità rispetto alle 216 mila unità precedenti; il mercato attendeva un dato invariato.

Le Small Cap sotto “coverage” Finnat

Radici Pietro: Banca Finnat avvia la ricerca sul titolo con una raccomandazione di acquisto ed un prezzo obiettivo pari ad euro 5,41.

La società, in quotazione dal 26 luglio sul mercato AIM, attiva come produttore e distributore di moquette in tufting/weaving, prodotti agugliati, erba artificiale e servizi complementari legati alla pavimentazione tessile, nel corso degli anni, facendo leva sulle sinergie produttive, ha sviluppato diverse tipologie di prodotto mitigando il rischio relativo al singolo settore e differenziandosi dagli altri operatori di mercato.
Nel periodo 2012- 2018 il Gruppo ha intrapreso un importante processo di crescita che ha portato il fatturato ad un incremento medio annuo del 9,6%. Nel periodo 2018 - 2023 si stima che il valore della produzione possa crescere ad un tasso medio annuo pari al 6,66%. Nonostante un lieve incremento dei costi per materie prime (cagr 7,46%), dei costi per servizi (cagr 3,89%) e dei costi del personale (cagr 3,20%) il margine operativo lordo (Ebitda) dovrebbe raggiungere, nel 2023, € 10,62 milioni con una crescita media annua del 18,09% (€ 4,62 milioni al 2018).

In termini di utile netto, lo stimiamo in grado di raggiungere, nel 2023, € 6,14 milioni da € 1,42 milioni del 2018 (cagr 34,04%).

Grifal: ha comunicato che i ricavi preliminari relativi al primo semestre 2019 sono risultati pari a 9,7 milioni di Euro, in linea con il piano industriale ed in crescita di oltre il 9% rispetto al periodo di confontro.
I dati non sono stati ancora oggetto di revisione.
LVenture Group: ha comunicato che si è conclusa l’offerta in opzione, agli Azionisti LVG, delle massime n. 11.155.706 azioni ordinarie LVG di nuova emissione. Durante il periodo di offerta, iniziato l’8 luglio 2019 e conclusosi il 25 luglio 2019 (il “Periodo di Opzione”), sono stati esercitati n.

30.313.242 diritti di opzione e quindi sottoscritte n. 10.104.414 Nuove Azioni pari al 90,58% del totale delle Nuove Azioni per un controvalore complessivo pari a Euro 5.557.427,70. Al termine del periodo di offerta risultano, pertanto, non esercitati n. 3.153.875 diritti di opzione relativi alla sottoscrizione di complessive n.
1.051.291 Nuove Azioni pari al 9,42% del totale delle Nuove Azioni offerte e per un controvalore complessivo pari ad Euro 578.210,05. I diritti di opzione non esercitati nel Periodo di Opzione saranno offerti sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.
Prismi/1: ha comunicato l’iscrizione presso, i Registri Imprese di Modena e Milano, dell’atto di fusione per incorporazione di “InGrandiMenti Srl” in PRISMI.
Prismi/2: ha comunicato, nell’ambito dell’emissione obbligazionaria PRISMI 3,5% 2019-2020, che sono state ricevute richieste di sottoscrizione per Euro 2.000.000 nominali.

Per un mero problema tecnico sono state emesse obbligazioni PRISMI 3,5% 2019-2020 per un controvalore complessivo di Euro 550.000. L’importo residuo pari ad Euro 1.450.000 sarà emesso a seguire nei prossimi giorni e ne verrà data pronta comunicazione ad emissione avvenuta.

Altre società

Ford: ha chiuso il secondo trimestre con un utile operativo di 1,7 miliardi di dollari.
L'utile netto è sceso a 148 milioni di dollari da quota 1,1 miliardi di dollari dello stesso periodo dello scorso anno.
Maire Tecnimont: ha concluso il primo semestre 2019 con un utile netto in calo dell'11,4%, a 53 milioni di euro, ricavi pari a 1,68 miliardi (-8,1%) e un Ebitda pari a 107,1 milioni (+6,8%).
Autogrill: ha annunciato l’accordo esclusivo pluriennale tra la propria controllata statunitense HMSHost e Panera Bread per sviluppare la presenza della catena negli aeroporti e nelle autostrade degli Stati Uniti.
Autore: Pierpaolo Molinengo Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.