Mercato Trading e Segnali Operativi... Bond oggi: yield massimo al 3,1% per i Btp. Quelli da preferire | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
Trade Like a Steve Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 19 giugno 2019

Bond oggi: yield massimo al 3,1% per i Btp. Quelli da preferire


Super, extra e altro ancora. Gli aggettivi potrebbero sprecarsi per la performance di ieri dei Btp, sebbene in realtà lo scatto abbia interessato tutti i titoli di Stato dell’area euro, con alcune accentuazioni che risultano gonfiate. Ha senso esporsi sul decennale austriaco con yield negativo allo 0,04% o francese con yield positivo allo 0,014% o portoghese con yield positivo allo 0,566%? Sono anomalie semplicemente ingiustificabili dovute a una reazione convulsa dei mercati in un quadro in cui non si remunera più correttamente il rischio. 

La corsa continuerà?

Forse sì ma attenzione a non cadere nella trappola di un'euforia difficilmente gestibile, che di solito colpisce l’investitore dell’ultima ora, cioè chi non ha tratto beneficio dei violenti “upside” precedenti.

Ciò vale anche per i Btp? Forse no, visto che il rendimento del decennale resta oltre il 2,10% e ha quindi margini per ulteriori compressioni, sebbene proprio tale valore costituisse ieri mattina il limite massimo presumibile per l’effetto rialzista delle quotazioni iniziato nelle sedute precedenti.
E’ stato raggiunto in una sola seduta! Su quali titoli puntare ora? Ecco varie metodologie per identificare i Btp con maggiori potenzialità di successiva escalation. 
I più performanti – Il martedì di fuoco ha visto svettare in termini di performance ben tre Btp€i e due Btp.

Interessante il risveglio dei primi, ingiustamente trascurati negli ultimi mesi. In testa alla classifica si è collocato l’inflation linked Btp€i 2,55% scadenza 2041 (Isin IT0004545890) con un +4,7% a 110,2 euro, seguito dal Btp€i 2,35% scadenza 2035 (Isin IT0003745541) con un +3,96% a 112,5 euro.
In realtà è il terzo classificato quello con discrete potenzialità ancora da esprimere, non fosse altro perché quota sotto 100: si tratta del Btp€i 1,25% scadenza 2032 (Isin IT0005138828), cresciuto del 3,2% a 96,8 euro. Sul fronte tassi fissi leader ieri il 2,7% scadenza 2047 (Isin IT0005162828), fermatosi a 96,6 euro, seguito dall’inevitabile 2,8% scadenza 2067 (Isin IT0005217390), tornato stabilmente sopra quota 90 e attestatosi a 92,3 euro.

Un così articolato fronte ha ulteriori risorse di “upside”. 

I più scambiati – Altrettanto interessanti in termini di volumi sono stati, oltre ai due già citati Btp, il 3,25% scadenza 2046 (Isin IT0005083057) e il 3,45% scadenza 2048 (Isin IT0005273013), sebbene forte partecipazione si sia vista anche nei confronti dei Cct a tasso variabile.
Per esempio l’Euribor 6 mesi + 1,85% (Isin IT0005359846) si è riavvicinato a 100.
I rendimenti al top – La metodologia di scelta più logica punta però a selezionare i Btp con yield maggiori. La graduatoria da questo punto di vista colloca al primo posto il già citato 2,8% scadenza 2067, che garantisce ancora un 3,11%, seguito dal 4,75% scadenza 2044 (Isin IT0004923998), che prezza però a 130 euro, con un rendimento al 3,03%.

Tutti gli altri scendono sotto la barriera del 3%, con soltanto quattro compresi fra questa percentuale e il 2,8%. Naturalmente si tratta di valori lordi, che se decurtati di inflazione italiana (0,94%), fisco e commissioni operative portano a un netto effettivo compreso fra un massimo dell’1,58% e un minimo – relativamente ai titoli citati – dell’1,31%.
Se siano valori accettabili in termini di remunerazione del rischio, ciò dipende dall’orientamento di ciascun investitore. Certo è che nel contesto europeo fare meglio perfino fra i “corporate” non risulta facile, escludendo il debito greco, ben più problematico rispetto a quello italiano.

Il tutto solo per qualche vaga promessa di un Draghi a fine mandato. Ma quanto sono incauti questi mercati!
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.