-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 6 giugno 2019

BCE: quali carte giocherà Draghi domani? Le attese degli esperti


L'evento più rilevante di questa settimana è senza dubbio quello in agenda, quando è previsto il meeting della BCE.

BCE: cosa aspettarsi dal meeting di domani?

Gli analisti sono concordi nel prevede una conferma degli attuali tassi di interesse, in linea con la forward guidance già presentata al mercato.
Non è da escludere che l'Eurotower possa anticipare già domani alcuni dettagli delle Tltro III, ma secondo alcuni ciò potrebbe avvenire a luglio.
L'idea condivisa da diversi esperti è che la BCE mostri ancora un atteggiamento da colomba, anche perchè di fatto l'attuale contesto non permette di normalizzare la politica monetaria.

BCE: Allianz non esclude revisione target inflazione

La pensano così gli analisti di Allianz Global Investors, i quali non si aspettano un rialzo dei tassi in Europa prima del 2021.

Gli esperti segnalano che il meeting di domani avverrà in un contesto di persistenti incertezze politiche su Italia e Brexit, cui si aggiungono le tensioni commerciali e un calo storico delle aspettative di inflazione.
Gli analisti non escludono che l'Eurotower possa essere costretto già domani a rivedere al ribasso le stime sulla crescita e sull'inflazione, riconoscendo che il raggiungimento del target relativo a quest'ultima è a rischio.

BCE ancora accomodante domani.

Come saranno le nuove Tltro?

Morgan Stanley richiama l'attenzione sul rallentamento più forte del previsto registrato a maggio dalla dinamica dei prezzi al consumo che si conferma debole. Alla luce di ciò e in presenza di rischi significativi, gli analisti prevedono che la BCE mantenga un atteggiamento accomodante.
Gli analisti si aspettano inoltre che i termini delle nuove Tltro saranno favorevoli, in linea con quanto previsto dagli economisti di KfW Research.
Gli esperti parlano di condizioni estremamente attraenti e questo a loro dire dovrebbe aiutare le dinamiche del credito e l'economia, riducendo al contempo l'attenzione su un possibile sistema a più scaglioni del tasso di deposito.
Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?
Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

BCE: ecco come Pcitet si aspetta le Tltro III

Secondo Pictet Wealth Management le Tltro non dovrebbero avere un tasso superiore a -0,2%, visto che un costo del denaro superiore darebbe origine ad un irrigidimento delle condizioni finanziarie, ma è ciò che la BCE non vuole.

Gli economisti si aspettano che domani l'Eurotower ribadisca il messaggio secondo cui la ripresa economica dell'area euro è stata ritardata, ma non deragliata, malgrado il brusco calo dell'inflazione a maggio.
L'attenzione degli investitori sarà poi rivolta alle parole del presidente Draghi, in cerca di dettagli sulle modalità con cui l'Eurotower potrebbe usare tutti i suoi strumenti, se necessario.

BCE: le previsioni di Generali Investments e di Intesa Sanpaolo

A puntare su un nuovo messaggio accomodante da parte della BCE è anche Generali Investments, i cui analisti si aspettano domani solo piccoli aggiustamenti nell'aggiornamento delle proiezioni macroeconomiche.
Anche Generali Investments si aspetta delle Tltro generose, ma meno rispetto alle ultime, quando le banche potevano ottenere questi prestiti al meglio ad un tasso di deposito pari a -0,4%.
Non diversa la view dei colleghi di Intesa Sanpaolo che vedono una BCE ancora colomba domani, non escludendo che la stessa voglia raccogliere maggiori informazioni dai dati e attendere il meeting di luglio per definire i termini delle nuove Tltro.
Lo scenario centrale degli economisti è che il Refi sarà fissato come costo massimo per le banche e che gli incentivi prevederanno riduzioni di tasso in negativo.
Gli esperti però non escludono uno scenario alternativo in cui il refi sia indicato come tasso centrale o minimo.
Quanto ai tassi di interesse, Intesa Sanpaolo crede che la BCE vorrà confermare l'attuale forward guidance che non prevede cambiamenti del costo del denaro fino alla fine dell'anno.
Secondo Unicredit c'è una possibilità non trascurabile che l'Eurotower domani estenda nuovamente la guidance sui tassi di interesse e se ciò dovesse accadere ne beneficerà il Bund che troverà un sostegno in questa revisione.


Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.