-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 5 giugno 2019

3 azioni da comprare e tenere per i prossimi 20 anni


Uno degli insegnamenti più utili di Warren Buffett, suggeriscono dal gruppo di The Motley Fool, è che l'orizzonte temporale ideale per un investimento è "per sempre". E' per questo che il sito di informazioni finanziarie ha proposto adesso a tre dei suoi contributori - Matthew DiLallo, Timothy Green, e Maxx Chatsko  - di suggerire ciascuno un nome che sceglierebbero in questo momento per un acquisto di lungo periodo.
Ecco cosa hanno scelto.

Xcel Energy (NASDAQ:XEL)

Per Chatsko, è sicuramente da considerare la strategia "visionaria" di Xcel Energy, compagnia elettrica ben posizionata all'interno dell'American Wind Corridor e che ha l'ambizioso progetto di arrivare rendere la sua produzione del tutto "carbon free" entro il 2050.

I suoi punti di forza: un mix di generazione già fortemente orientato alle rinnovabili, e in cui il contributo di eolico e solare dovrebbe salire al 46% del totale entro il 2027; un modello di business che ha consentito al gruppo di liberare capitali tanto per nuovi progetti green che per la distribuzione di un dividendo con un rendimento superiore alla media, attualmente al 2,9%; diverse idee futuristiche già in cantiere, a partire da un progetto nel settore degli impianti di ricarica domestici per veicoli elettrici; e infine la valutazione interessante dell'azione, che tratta appena 20 volte l'utile atteso.

Brookfield Renewable Partners (NYSE:BEP)

Sempre per investitori orientati alle energie pulite, Matt DiLallo consiglia invece di rivolgersi a Brookfield Renewable Partners, gruppo focalizzato sulla produzione di energia idroelettrica e che ha ampiamente sovraperformato il mercato sin dalla sua nascita grazie a una strategia rivelatasi vincente: comprare asset nel settore a prezzi convenienti e poi migliorarne la performance operativa e finanziaria.

Tra i fattori di sicuro appeal della società, che prevede di poter nei sfruttare nei prossimi anni un'opportunità di mercato da 11 mila miliardi, le ottime previsioni sul cash flow generato dal suo portafoglio asset, previsto in aumento tra il 6%-11% l'anno nei prossimi 5 anni e in grado di supportare un aumento del 5%-9% delle distribuzioni agli azionisti nello stesso periodo.
A questo, aggiunge Di Lallo, si aggiungono un solido profilo finanziario e la capacità di diversificazione di Brookfield, che oltre a un nuovo investimento nell'idroelettrico in Canada ha appena acquistato anche due campi eolici in India.


Cisco Systems (NASDAQ:CSCO)

Per Tim Green, una scelta di sicuro interesse nel settore tech è infine Cisco Systems, colosso degli apparecchi di networking che ha però negli ultimi anni anche compiuto una "trasformazione di successo" concentrando sempre di più i suoi interessi verso i servizi.

Leader nel suo business core, Cisco ha infatti sperimentato una progressiva transizione verso il modello dei software offerti in abbonamento, e proprio tale strategia orientata ai ricavi ricorrenti ne sta sostenendo i robusti ritmi di crescita. Ancora nel suo terzo trimestre fiscale, segnala Green, la società ha incrementato le sue vendite del 6% nonostante l'incertezza sulle tariffe sui prodotti cinesi: incertezza che potrebbe ancora esercitare qualche pressione nel breve termine, ma non intacca i solidi catalizzatori di crescita a disposizione del gruppo in un orizzonte di lungo periodo. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.