-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 15 maggio 2019

Sotto la lente dell'analisi tecnica


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Dobank
Dobank (+1,92%) sfrutta l'ipervenduto per rimbalzare sopra i minimi di aprile a 11,54 euro.

Dallo scorso marso i prezzi si muovono tuttavia all'interno di un canale ribassista i cui riferimenti si collocano attualmente a circa 11,20 e 12,86, pertanto solo il debordo da uno dei due lati potrà fornire indicazioni sulla direzione. Oltre 12,86 verrebbe riattivato l'uptrend partito a dicembre per target a 13,36 e 13,50 euro.
Al contrario sotto 11,20 rischio di affondo verso 11 circa. -Target: 12,86 euro
-Negazione: 11,20 euro
-RSI (14): neutrale
Saras
Saras (+4,07%) reagisce con forza dopo aver messo sotto pressione i minimi di inizio 2017 a 1,40 euro circa. L'hammer disegnato ieri sul grafico a candele giornaliere lascia ben sperare in un ritorno sopra la media mobile a 20 sedute, passante da 1,55 circa.

Solo oltre 1,64, ex supporto definito dai minimi allineati dello scorso autunno, le tensioni si allenterebbero aprendo la via al test di 1,70 circa. Sotto 1,40 probabile affondo sui minimi di agosto 2016 a 1,20 circa.
-Target: 1,64 euro
-Negazione: 1,40 euro
-RSI (14): neutrale

Maire Tecnimont
Maire Tecnimont (+1,94%) rimbalza dopo l'affondo fino a 2,60 euro, circostanza che ha permesso la ricopertura del gap rialzista di marzo 2017 a 2,79.
Conferme positive oltre quota 3 renderebbero probabile il ritorno sulla resistenza a 3,50/3,60, ripetutamente attaccata tra gennaio e aprile. Sotto 2,60 rischio di proseguimento del movimento ribassista verso 2,30 circa, base del canale che scende da settembre 2017.
-Target: 3 euro
-Negazione: 2,60 euro
-RSI (14): ipervenduto
*Stmicroelectronics
*
Stm (+6,68%) tenta opporsi alle vendite dopo essersi avvicinato con i minimi di ieri a 14,04 alla base del canale che sale dai minimi di inizio anno, a 13,80 circa.

Sotto questo riferimento la situazione potrebbe precipitare verso i minimi di fine marzo a 12,71 euro. Al contrario reazioni dai livelli attuali potrebbero ricondurre il titolo sugli ostacoli a 15,40/15,60, determinanti nel brevissimo termine. 

-Target: 15,60 euro
-Negazione: 14,04 euro
-RSI (14): neutrale
Reply
Momento delicato per Reply (+4,09%) che con il ribasso di ieri ha completato un doppio massimo disegnato tra marzo e aprile da 59,50 euro.

Servirà il perentorio ritorno sopra 55,35 per scongiurare il dispiegamento degli effetti della figura e favorire la riattivazione della tendenza rialzista partita a dicembre. Sotto la media mobile a 200 giorni passante da 53,10 rischio invece di affondo verso 51,05, base del gap del 12 febbraio.

-Target: 55,35 euro
-Negazione: 53,10 euro
-RSI (14): neutrale
(CC - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.