-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 15 maggio 2019

Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti


La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat.

Borse Mondiali

Stati Uniti
Colgate perde lo 0,59%.
In denaro American Express (+0,96%). Ben comprata Coca-Cola (+1,33%).
Amgen sale dello 0,13%. Positiva Ebay (+2,59%). Microsoft sale dell’1,12%. In denaro Booking (+0,92%).
Italia
Prevalgono gli acquisti sui titoli del settore lusso con Moncler (+1,77%), Ferragamo (+2,57%) e Tod’s (+0,86%).
In denaro il settore industriale con Buzzi Unicem (+2,10%), Brembo (+0,58%), Leonardo (+1,00%) e Fincantieri (+1,08%).
Seduta positiva per FCA (+1,54%), Ferrari (+3,31%), CNH Industrial (+0,67%) ed Exor (+1,96%).
Per il settore petrolifero, Eni e Saipem guadagnano, rispettivamente, l’1,26% ed il 3,08%.
Chiusure contrastate per il settore bancario con UniCredit (-1,69%), Banco Bpm (-0,76%), Ubi Banca (+0,78%), Banca Generali (+0,74%), Mediobanca (+0,61%), Banca Mediolanum (+1,39%) ed Intesa Sanpaolo (+1,51%).
Assicurazioni Generali crescono dell’1,46% ed il titolo si porta a euro 17,06.
Positive Enel (+1,23%), Italgas (+0,79%), Snam (+0,38%), A2A (+0,14%) e Terna (+0,29%).
Telecom Italia perde lo 0,94% ed il titolo chiude a euro 0,4537.
Ben comprate Poste Italiane (+3,08%).

Mediaset cala dello 0,18%. Mondadori sale dell’1,60%.
Gran Bretagna
Bat guadagna lo 0,31%. In evidenza positiva Tesco (+1,77%). Compass perde lo 0,12%. Vodafone segna una contrazione del 3,75%.
Germania
In denaro Deutsche Bank (+1,23%).
Seduta positiva per Adidas (+1,89%). BASF (-0,02%) non riesce a superare la parità.
Francia
Prevalgono gli acquisti su Kering (+3,56%). Peugeot cresce del 2,18%. Danone segna un rialzo dello 0,37%. Chiude in terreno positivo Sodexo (+0,26%).

Economia

Germania/1: i prezzi al consumo, nella lettura finale di aprile, sono cresciuti dell’1% dallo 0,69% della lettura precedente; il mercato attendeva un dato in linea con quello conseguito.

In termini annui, i prezzi al consumo (lettura finale) sono saliti del 2% come da lettura precedente ed in linea con le aspettative di mercato.
Germania/2: l’indice Zew che misura la fiducia degli imprenditori a maggio è sceso a -2,1 punti dai precedenti 3,1 punti e rispetto ad attese di un incremento a 5 punti.
Gran Bretagna: il tasso di disoccupazione calcolato su base trimestrale, in marzo, si è attestato al 3,8% dal precedente 3,9%; il mercato attendeva un dato invariato.
Eurozona: la produzione industriale, in marzo, è scesa dello 0,30% dal precedente calo dello 0,10%; il mercato attendeva una flessione in linea con quella registrata.

In termini annui, la produzione industriale, è diminuita dello 0,60% dal precedente dato invariato; gli economisti avevano stimato una contrazione dello 0,80%.

Usa/1: l’indice dei prezzi all’esportazione, in aprile, è salito dello 0,20% dal precedente 0,60% e rispetto ad attese di una crescita dello 0,50%.
In termini annui, i prezzi alle esportazioni sono cresciuti dello 0,32% dal precedente 0,55%.
Usa/2: l’indice dei prezzi all’importazione, in aprile, è cresciuto dello 0,20% dallo 0,60% di marzo; gli economisti avevano stimato una crescita dello 0,70%. In termini annui, i prezzi alle importazioni sono calati dello 0,16% dal precedente dato quasi invariato (+0,08%).

Le Small Cap sotto “coverage” Finnat

Powersoft: ha approvato il Bilancio di esercizio ed esaminato il Bilancio Consolidato di Gruppo al 31 dicembre 2018.

Il Gruppo Powersoft chiude l’esercizio 2018 con un utile consolidato pari a 2,5 milioni di Euro, in crescita del 20,4% rispetto ai 2,1 milioni di Euro dell’esercizio precedente. I ricavi consolidati sono giunti a 35,3 milioni di Euro con un incremento del 9% rispetto all’esercizio precedente (32,5 milioni di Euro).
L’Ebitda consolidato ammonta a complessivi 5,4 milioni di Euro in crescita dell’11,8% rispetto all’anno precedente (4,8 milioni di Euro). La Posizione Finanziaria Netta consolidata al 31 dicembre 2018 è risultata positiva per 8,3 milioni di Euro.

Altre società

Bayer: il tribunale di Oakland ha condannato Monsanto, società americana acquistata l'anno scorso da Bayer, a pagare 2 miliardi di dollari ad una coppia di anziani entrambi malati di cancro.

Si tratta delle terza sentenza contro il Roundup, l'erbicida a base di glifosato, che avrebbe causato l'insorgere della malattia.
Poligrafici Printing: ha concluso il primo trimestre del 2019 con ricavi consolidati pari a 6,6 milioni di euro, in aumento del 12,4% rispetto ai 5,8 milioni ottenuti nei primi tre mesi dello scorso anno.
Il Margine operativo lordo consolidato si è attestato a 1,6 milioni di euro contro gli 1,1 milioni dello stesso periodo del 2018. In netto miglioramento l’Ebitda margin salito al 25,6% dal 19,2% del primo trimestre 2018. La società ha terminato il periodo in esame con un utile netto di 0,8 milioni di euro, risultato che si confronta con gli 0,5 milioni di euro del primo trimestre del 2018.

La posizione finanziaria netta si è attestata a positivi 0,6 milioni di euro contro i 2,8 milioni di euro di cassa al 31.12.2018.
Autore: Pierpaolo Molinengo Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.