-
Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 14 maggio 2019

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Interpump
Interpump (-7,8%) precipita sotto i primi supporti a 29,40, massimi allineati dell'ultimo anno e viola la linea che sale dai minimi di dicembre a 29/29,10 circa.

Solo la tenuta di area 27,80, quota pari al 61,8% di ritracciamento del rialzo calcolato dai minimi dello scorso autunno, potrebbe scongiurare guai peggiori al titolo. Le tensioni ribassiste potrebbero invece rientrare oltre 31,20 euro.
-Target: 31,20 euro
-Negazione: 29 euro
-RSI (14): neutrale
Banca Mediolanum
Banca Mediolanum (-1,05%) mette sotto pressione il supporto definito a 6,20 dalla trend line che sale dai minimi di dicembre.
La violazione definitiva di questo riferimento aprirebbe la via a nuovi cali verso quota 6. Supporto successivo a 5,52 euro, per la chiusura del gap lasciato aperto il 12 febbraio. Al contrario, reazioni dai livelli attuali potrebbero favorire il ritorno sui recenti massimi a 6,76, a condizione che i prezzi superino gli ostacoli a 6,42 circa.



-Target: 6,75 euro
-Negazione: 6 euro
-RSI (14): neutrale
Banca Ifis
Banca Ifis (-5%) continua a perdere terreno e tocca il livello più basso da quasi cinque anni a 12,25 euro. La violazione dei minimi allineati di gennaio e di marzo a 14,60 circa ha confermato la riattivazione del downtrend (già ipotizzata dopo il break out dal lato inferiore del banner rialzista che conteneva il movimento partito a ottobre).
Sotto 12,25/12,30 euro atteso quindi un ulteriore calo verso 11,50 almeno. La situazione potrebbe migliorare solo sopra 16,50.

-Target: 16,50 euro
-Negazione: 12,20 euro
-RSI (14): ipervenduto
*Buzzi Unicem
*
Buzzi Unicem (-3,64%) cancella il tentativo di rimbalzo realizzato la scosta ottava da area 18,50 e torna a mettere sotto pressione tale supporto in corrispondenza del quale transita la trend line che sale dai minimi di inizio anno.

Sotto questo riferimento rischio di estensione della correzione verso 17,60 euro circa, poi fino a 17 euro. Il ritorno sopra 19,35 euro favorirebbe invece la ricopertura del gap lasciato aperto il 6 maggio a 19,91 euro. 
-Target: 19,35 euro
-Negazione: 18,50 euro
-RSI (14): neutrale
*Ascopiave
*
Ascopiave (+2,78%) rimbalza dai supporti a 3,38 euro e torna sopra i massimi delle due sedute precedenti.
Per riportare fiducia negli acquisti il titolo dovrà comunque spingersi al di sopra di area 3,55. Diversamente resterà elevato il rischio di assistere a un deterioramento del quadro grafico, parzialmente compromesso dalla violazione della trend line tracciata dai minimi dello scorso autunno. Target a 3,20 circa.


-Target: 3,55 euro
-Negazione: 3,38 euro
-RSI (14): neutrale
(CC - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.