-
Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 14 maggio 2019

Bitcoin supera i 7.000 dollari, ma secondo l’analisi tecnica è necessaria una pausa

L’intero universo delle criptovalute è nuovamente sotto la lente degli investitori. La regina delle valute digitali ha infatti superato la soglia psicologica dei 7.000 dollari, anche se per l’analisi tecnica ci si potrebbe aspettare una pausa del movimento rialzista


Le quotazioni del Bitcoin sono ritornate al di sopra della soglia psicologica dei 7.000 dollari, grazie al vigoroso rialzo che ha caratterizzato le ultime due ottave. Anche le quotazioni delle altre criptovalute sue sono tornate ad attirare l’attenzione dell’intero mercato nel corso del fine settimana (clicca qui per approfondire).
A seguito della violazione del triangolo di accumulazione che si è sviluppato tra dicembre 2018 e marzo 2019, i corsi della valuta digitale hanno messo a segno una performance dell’83,89% ai prezzi attuali, rinnovando la struttura grafica a favore dei compratori.
 

XBT/USD, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg
I corsi hanno infatti oltrepassato la media mobile semplice a 200 giorni nel mese di aprile trovando supporto di essa in più occasioni. Inoltre, la media mobile a 50 giorni si sta avvicinando velocemente alla 200 periodi facendo indicando che un prossimo segnale Golden cross è quasi imminente.

A livello grafico, inoltre sono stati superati sia l’area resistenziale compresa tra il livello orizzontale tra i 5.922 dollari e il livello tondo a 6.000 dollari sia il livello statico ben più vicino alle quotazioni attuali, che conta i massimi segnati tra settembre e ottobre 2018 a 6.776,70 dollari.
Nonostante in molteplici fattori a favore dei compratori, l’aeprtura in gap up di oggi ha portato l’oscillatore RSI settato a 14 periodi abbondantemente all’interno dell’area di ipercomprato. Questa situazione farebbe pensare che uno storno, o quanto meno un consolidamento dei prezzi, sia imminente.

Vista la struttura tecnica di XBT/USD si potrebbero privilegiare strategie long, ma su ritracciamento. A tal proposito un ritorno in prossimità del massimo di venerdì scorso a 6.426,43 dollari potrebbe fornire fornire un’area di prezzi dalla quale rientrare a favore della tendenza rialzista, con conferma di segnali di forza. In tal caso lo stop loss potrebbe essere posizionato poco al di sotto del livello statico precedentemente menzionato, più precisamente a 5.920 dollari. Un primo obiettivo di profitto potrebbe essere identificato a 6.776 dollari, mentre un target finale in prossimità dei 7.000 dollari.

Fonte: www.money.it

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.