-
Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 10 aprile 2019

Ftse Mib e banche in ritirata dopo Draghi. La BCE resta cauta


Come da previsioni l'appuntamento odierno con la BCE non ha riservato alcuna sorpresa di rilievo, rispettando così le attese di diversi economisti che avevano messo in conto un meeting interlocutorio per oggi.

Borse UE stabili: Piazza Affari indietreggia con le banche

Le Borse europee mostrano così una certa stabilità dopo la conferenza stampa del presidente Mario Draghi, con il Dax30 e il Cac40 a poca distanza dai massimi intraday, in rialzo rispettivamente dello 0,5% e dello 0,25%, diversamente dal Ftse100 che ora cala dello 0,08%.
Simile a quest'ultima la situazione di Piazza Affari dove il Ftse Mib, dopo aver allungato il passo in mattinata, spingendosi fino ad un top a 21.761 punti, ha cambiato rotta e ora scende dello 0,11% in area 21.650.
Ad appesantire l'indice delle blue chips contribuisce la virata al ribasso dei bancari che sono passati in territorio negativo, ma non tutti.

Resistono poco sopra la parità Ubi Banca con un rialzo dello 0,16%, seguito da Bper Banca e Banco BPM che mostrano un frazionale progresso dello 0,15% e dello 0,15%, diversamente da Mediobanca che cala dello 0,22%, ma restano ancora più indietro Intesa Sanpaolo e Unicredit che cedono rispettivamente lo 0,51% e l'1,21%.

BCE: tassi fermi almeno fino a fine 2019

Come detto prima la riunione odierna della BCE è stata priva di novità, visto che l'Eurotower ha lasciato invariati i tassi di interesse.

Come spiegato dal presidente Draghi, gli stessi rimarranno sui livelli attuali almeno fino alla fine del 2019 e in ogni caso fino a quando sarà necessario per assicurare una convergenza dell'inflazione al target della BCE.
Quest'ultima continuerà a reinvestire i rimborsi dei titoli acquistati durante il quantitative easing per un lungo periodo di tempo dopo aver alzato il costo del denaro.

Draghi: rischi al ribasso per l'economia, ma recessione poco probabile

Nel corso della consueta conferenza stampa, il numero uno della BCE ha spiegato che gli ultimi dati macro hanno confermato che la frenata della crescita economica si sta estendendo all'anno in corso.

Se da una parte ci sono segnali che alcuni fattori specifici all'origine di questo indebolimento stanno svanendo, dall'altra si riscontrano diversi elementi globali che continuano a pesare sull'area euro.
I rischi sulla crescita restano così orientati al ribasso, per via della persistenza delle incertezze legate a fattori geopolitici, alla minaccia del protezionismo e alla vulnerabilità nei mercati emergenti.
Draghi ha comunque chiarito che è bassa la probabilità che si verifichi una recessione, ma al contempo resta necessario un ampio grado di accomodamento monetario, per salvaguardare condizioni monetarie favorevoli e supportare l'espansione economica.

BCE: dettagli su Tltro rinviati ai prossimi meeting

Il presidente della BCE non si è sbilanciato sulla nuova Tltro annunciata a marzo, dichiarando che i dettagli saranno indicati in occasione di uno dei prossimi meeting e limitandosi ad evidenziare che il princing terrà in considerazione una valutazione delle condizioni di trasmissione della politica monetaria e ulteriori sviluppi nell'oultook economico.
Proprio l'assenza di indicazioni sulle nuove aste di rifinanziamento alle banche potrebbe aver deluso alcuni investitori che magari si aspettavano già oggi delle dritte, per quanto diversi analisti erano già preparati al fatto che Draghi non avrebbe detto nulla in tal senso oggi.

Piazza Affari: una cautela giustificata dopo Draghi

A Piazza Affari vince così la prudenza, peraltro giustificata secondo Andrea De gaetano, analista senior di AAG Wealth Management, non sorpreso da questo cauto attendismo, visto l'accento posto da Draghi sui rischi al ribasso per l'economia.
La stessa BCE del resta in modalità wait and see, rimandando ad una delle prossime riunioni i dettagli sulla Tltro e la valutazione relativa alla necessità di mitigare gli effetti avversi dei tassi negativi.


Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.