-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 13 marzo 2019

Ftse Mib: spunti di trading. Bper e Mediobanca sotto la lente


L'analisi del Ftse Mib

Seduta incolore quella di ieri per il Ftse Mib che si è mosso in un range di circa due punti, senza riuscire ad esprimere direzionalità, fermandosi sulla parità.
La giornata non ha offerto così alcuno spunto nuovo dal punto di vista grafico, con l'indice che si trova quasi a metà strada tra i massimi di giovedì scorso in area 21.000 e i minimi del giorno successivo segnati poco sotto i 20.400 punti.
L'incapacità del Ftse Mib di dare un seguito al rimbalzo di lunedì potrebbe essere letta anche come un segnale poco incoraggiante, tale da preludere ad un ritorno delle vendite.
Uno scenario che però non bisogna dare per scontato, visto che con la tenuta dei 20.400/20.500 l'indice potrebbe ancora provare ad attaccare l'ostacolo intermedio dei 20.800/20.850 per poi dare vita ad un nuovo assalto alla soglia psicologica dei 21.000 punti.
Oltre questo livello ci sarà spazio per un'estensione rialzista in direzione dei 21.200 punti prima e in seguito verso area 21.500.
Discese al di sotto dei 20.500/20.400 punti negheranno lo scenario rialzista appena descritto, aprendo le porte ad un test dei 20.200 punti e di area 20.000 in seguito.
Al di sotto di quest'ultima soglia la discesa difficilmente sarà frenata dai 19.800 punti, con proiezioni in area 19.600/19.500.  

Bper Banca in bilico tra prosecuzione del rialzo e nuovi ribassi

Al pari degli altri bancari, anche Bper Banca ha subito un pesante calo nelle sessioni di giovedì e venerdì scorso sulla scia delle indicazioni arrivate dalla BCE.
C'è da dire però che il titolo, già prima di questo appuntamento, aveva mostrato segnali di rallentamento del cammino rialzista intrapreso dai minimi di fine gennaio segnati poco sotto i 3 euro.
Bper Banca infatti la scorsa settimana ha trovato un ostacolo in area 3,7/3,73 euro, da cui è stato respinto, scendendo a mettere sotto pressione la soglia dei 3,5 euro.
Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?
Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

Un livello che per ora è stato difeso, ma la reazione vista fino ad ora dallo stesso è stata molto contenuta e decisamente poco convincente.
Segnali di rinnovata vitalità rialzista per Bper Banca si avranno solo con la rottura dei 3,7/3,75 euro e ancor più dalla violazione dei 3,8 euro, corrispondenti ai massimi intraday del 5 dicembre scorso.
Oltre tale soglia il titolo potrà allungare il passo verso l'area psicologica dei 4 euro, la cui rottura, al momento poco probabile, proietterà le quotazioni verso i 4,1/4,15 euro.
Negativa una discesa di Bper Banca sotto i 3,5/3,4 euro, preludio ad una prosecuzione delle vendite verso i 3,2/3,15 euro prima e in direzione della cifra tonda dei 3 euro nel peggiore dei casi.

Mediobanca: nuovi scenari rialzisti oltre la soglia dei 9 euro.

Mediobanca ha retto meglio degli altri bancari alla negatività alimentata dall'allentamento monetario annunciato dalla BCE la scorsa settimana, mantenendosi a poca distanza dai recenti massimi poco sotto la soglia dei 9 euro.
Il titolo è partito da un minimo a inizio anno in area 7,3 euro e ha avviato un recupero in direzione degli 8 euro, per poi scendere a testare nuovamente la soglia dei 7,3 euro.
La ripartenza da questo livello ha avuto degli sviluppi rialzisti più convincenti, visto che Mediobanca non solo ha superato gli 8 euro, ma ha avuto anche la forza di spingersi ben oltre, ad un passo dalla soglia dei 9 euro, con un picco nei giorni scorsi a 8,974 euro.
Con il superamento di area 9 euro il titolo punterà ai massimi di settembre in area 9,2/9,3 euro, violati i quali approderà sulla soglia dei 9,5 euro.
Oltre questo ostacolo Mediobanca potrà ambire ad un'estensione rialzista verso i massimi di aprile dello scorso anno a 9,7/9,8 euro, con successiva proiezione sulla soglia dei 10 euro, da raggiungere più in là nel tempo.
Segnali di incertezza si avranno per Mediobanca con discese al di sotto degli 8,6/8,5 euro, propedeutiche ad un test degli 8,3 euro, con step successivi a 8,1 e a 8 euro.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.