-
Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 21 febbraio 2019

Sotto la lente dell'analisi tecnica


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
*
Giglio Group*
Giglio (+8,95%) torna a crescere dopo la pausa che nell'ultimo mese ha interrotto la bella reazione avviata a dicembre.

Il titolo dovrà lasciarsi alle spalle la media mobile a 200 giorni, passante da 3,50 circa e superare con decisione gli ostacoli a 4,06 euro per inviare segnali convincenti di ripresa per target a 4,70 e 5 euro circa. Discese sotto 3,17 comprometterebbero i progressi realizzati a inizio anno anticipando il ritorno in area 2.

-Target: 4,70 euro 
-Negazione: 3,17 euro
-RSI (14): neutrale
*Juventus *
Juventus (+2,77%) accelera fino a 1,47 circa e punta ai massimi di gennaio a 1,60 circa. Oltre questo limite verrebbe confermata la rottura della trend line che scende dai record dello scorso settembre, a 1,57, gettando le basi per futuri rialzi in direzione di area 1,80.

Eventuali flessioni assumerebbero toni preoccupanti sotto 1,26.
-Target: 1,813 euro
-Negazione: 1,26 euro
-RSI (14): neutrale
Exprivia
Exprivia (+7,18%) accelera fino al test a 1,314 dei massimi di settembre. La rottura della trend line disegnata dai top del 2017 avvenuta a gennaio è stata confermata con un return move in area 1,10 che ha offerto la sponda per il rialzo degli ultimi giorni.
Oltre 1,314 possibile allungo verso 1,40 e 1,50. Al contrario, discese sotto 1,10 euro farebbero temere nuovi cali fino a 0,80 circa.
-Target: 1,40 euro
-Negazione: 1,10 euro
-RSI (14): ipercomprato
Mediaset
Mediaset (+2,71%) risale velocemente la china in direzione della resistenza critica a 3 euro circa, massimi di gennaio allineati a quelli di luglio.

Sviluppi positivi giungerebbero oltre questa soglia, per target a 3,10 euro poi a 3,40 circa. Discese sotto 2,66/2,68 preluderebbero invece al ritorno in area 2,40.
-Target: 3 euro
-Negazione: 2,66 euro
-RSI (14): neutrale
Brembo
Brembo (+5,05%) si spinge oltre un ostacolo critico a 10,35/10,37, limite superiore del doppio minimo in formazione da 8,80, minimi di novembre.
Conferme in tal senso aprirebbero spazi di crescita verso 11,20/11,25 lato alto del canale che scende dai top di ottobre 2017, poi a 11,90/12, target del doppio minimo. Sotto 9,28 invece rischio di ritorno a 8,80, poi supporto a 8,30 euro circa.
-Target: 11,20 euro
-Negazione: 9 euro
-RSI (14): neutrale
(CC - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.