-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 14 febbraio 2019

Sotto la lente dell'analisi tecnica


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Brunello Cucinelli
Brunello Cucinelli (+1,03%) si allontana dalle ex resistenze in area 32 dimostrando di possedere le energie per estendere il movimento verso target a 36,60 in prima battuta, poi fino a 37,50 circa.

Nella direzione opposta, il ritorno sotto i 32 euro negherebbe i recenti indizi di forza e potrebbe portare alla violazione di 26,45 euro, circostanza che comporterebbe la riattivazione del downtrend partito la scorsa estate verso almeno area 25. 
-Target: 36,60 euro
-Negazione: 32 euro
-RSI (14): ipercomprato
Interpump
Interpump (-4,33%) viene respinto da un ostacolo tenace a 28,50 circa, il lato superiore del canale che scende dai massimi di un anno fa.

La rottura di questo riferimento, confermata dal superamento del picco di gennaio a 29 circa, aprirebbe spazi di crescita verso i record di gennaio 2018 a quota 31. Oltre questo riferimento l'uptrend potrebbe estendersi fino a target a 33,70 circa. Lo scenario volgerebbe in negativo invece sotto i 27 euro, base dell'hammer disegnato sul grafico giornaliero il 16 gennaio.
-Target: 30 euro
-Negazione: 26,80 euro
-RSI (14): neutrale
El.En.
El.En.
(+3,06%) si muove per vie laterali sopra la media mobile a 50 giorni, passante da 15,51 circa. La tenuta di questo sostegno potrebbe favorire l'attacco decisivo agli ostacoli presenti tra 16,60 e 16,80, massimi di gennaio e punto di passaggio della neckline di un testa e spalle rialzista in formazione dai minimi di novembre.

Sviluppi positivi oltre questi livelli, per target a 19 euro e a 20,50 circa. Sotto 15,20 euro le prospettive muterebbero in senso negativo prospettando cali verso di estensione del movimento ribassista verso 14 e 11,90.
-Target: 19 euro
-Negazione: 15,20 euro
-RSI (14): neutrale
*Finecobank *
FinecoBank (+4,94%) prova a scardinare la barriera in area 10, che da 4 mesi circa frena le ambizioni di crescita.
Conferme in tal senso aprirebbero un varco per obiettivi a 11,40 con target intermedio a 10,40 circa. Discese sotto 9,20 potrebbero invece anticipare cali verso 8,60 e fin sui minimi di dicembre a 8,356.
-Target: 11,40 euro
-Negazione: 9,20 euro
-RSI (14): neutrale
Banca Mediolanum
Banca Mediolanum (+1,58%) accelera fino a 5,80 euro circa, ex supporto definito dai minimi di settembre e quota pari al 61,8% di ritracciamento del ribasso dal picco di settembre, gettando le basi per un tentativo di inversione della tendenza negativa in atto dallo scorso anno, per target a 6,18 almeno.

Sotto 5,40 invece attesi cali verso 5,10, poi fino ai minimi di dicembre a 4,80 circa.
-Target: 6,18 euro
-Negazione: 5,40 euro
-RSI (14): ipercomprato
(CC - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.