-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 25 febbraio 2019

Quanto sono costati gli Oscars 2019? Ecco le cifre dietro alla cerimonia di premiazione

Un momento della cerimonia di premiazione agli Oscars 2019, fotografato dal backstage del Dolby Theatre di Los Angeles (Foto: Getty Images)
Gli Oscars 2019 sono filati lisci come l’olio, a differenza del passato – con bigliettini sbagliati, conduttori troppo emozionati e momenti di imbarazzo generale. Certo, ci sono state diverse facce stupite nel momento in cui sono stati annunciati i vincitori (in particolare nella categoria miglior film, ma pure la statuetta a Olivia Colman invece che alla super favorita Glenn Close ha lasciato a bocca aperta) ma in sostanza questa edizione è stata apprezzata dal pubblico e dagli attori stessi.
Una cosa che però non è cambiata rispetto al passato è il costo di tutta la cerimonia. Una cosa non molto economica, ma d’altronde siamo nei pressi di Hollywood: la patria dei budget miliardari. Nel 2019 infatti il costo complessivo calcolato da WalletHub è di 44 milioni di dollari, cioè 38 milioni di euro al cambio attuale.
Si potrebbe pensare che l’organizzatore, Academy of Motion Picture Arts and Sciences, e il teatro ospitante, il Dolby Theatre, siano in perdita visto l’enorme sforzo economico. E invece no. Non ci sono dati più recenti a disposizione, ma nel 2015 e nel 2014 l’organizzazione dichiarò un profitto rispettivamente di 109 e 97 milioni di dollari. Si presume che anche quest’anno la faccenda si sia ripetuta, in particolare attraverso la pubblicità televisiva (andata totalmente venduta) e il costo dei biglietti all’interno del teatro, che ha 3400 posti.
Per altro in questi 91° Academy Awards c’è stato anche un risparmio sul conduttore. Non essendoci, il compenso è stato ‘spalmato’ a tutta una serie di annunciatori momentanei – facendo in modo che a bilancio risultassero poche migliaia di dollari di spesa in meno. Non molto, ma in un settore nel quale un bilancio in pareggio è considerato quasi un fallimento, avrà comunque prodotto dei sorrisi.
Da non dimenticare anche il notevole guadagno per la città di Los Angeles: l’indotto dell’evento ha un valore di 130 milioni di dollari,grazie al turismo, ai diversi giorni di permamenza degli ospiti e agli investimenti degli sponsor.
Nel dettaglio, agli Oscars un invito non vuol dire necessariamente che la poltroncina del teatro sia gratis. A seconda della posizione si pagano dai 130 ai 750 euro. Il red carpet (il tappeto, s’intende) costa 22mila euro. Ogni statuetta costa 350 euro, e la sua composizione è bronzo più una patina d’oro. I premi di secondo livello, vale a dire la borsetta con merce di vario tipo offerta dagli sponsor o dall’Academy stessa, valgono anche fino a 130mila euro. Una sessione di trucco per l’Oscar è una questione che può essere affrontata anche spendendo 230mila euro. Un biglietto per due alla festa di Vanity Fair, dopo gli Oscar, costa 91mila euro.
Le star poi hanno un budget a parte per i loro vestiti: Lady Gaga, ad esempio, ha indossato durante questa edizione una collana di Tiffany da valore di 26 milioni di euro. Nella collana c’è il diamante più grande del mondo, tra l’altro: ma d’altronde siamo agli Oscars!
OSCARS 2019: POTREBBE INTERESSARTI ANCHE…

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.