-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 21 febbraio 2019

Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti


La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat.

MERCATI

Borse Mondiali
Seduta positiva per le principali piazze europee.
Stati Uniti
In denaro American Express (+0,26%).
Mastercard sale dello 0,24%. Pfizer segna una contrazione dello 0,94%. Abbott guadagna lo 0,72%.
Prevalgono le vendite su Tesla (-1,01%). PayPal perde lo 0,31%. Facebook cresce dello (+0,17%). Ebay cede lo 0,84%.
Italia
Eni sale dello 0,36% mentre Saipem perde lo 0,73%.
Chiusure contrastate per il settore utilities con Enel (+0,11%), A2A (+0,54%), Terna (+0,11%), Italgas (-0,08%) e Snam (-0,67%).
Telecom Italia guadagna lo 0,30% ed il titolo chiude a euro 0,538.
Chiude in terreno positivo il settore industriale con Buzzi Unicem (+1,33%), Brembo (+5,05%), Leonardo (+1,34%) e Fincantieri (+0,39%).
FCA sale dell’1,94%.

Ferrari perde lo 0,27%. CNH Industrial cresce dello 0,58%. Exor segna un rialzo dell’1,68%.
Tod’s cresce dello 0,60%. Moncler perde lo 0,37%. In lettera Ferragamo (-0,77%). Luxottica (-0,08%) non riesce a superare la parità.
In denaro UniCredit (+0,12%), Ubi Banca (+0,61%), Mediobanca (+0,36%) e Banca Mediolanum (+1,11%).
Poco mossa Intesa Sanpaolo (+0,05%). In controtendenza Banca Generali (-0,19%) e Banco Bpm (-1,26%).
Assicurazioni Generali guadagnano lo 0,40% ed il titolo si porta a euro 15,225.
Poste Italiane perdono lo 0,28%. Ben comprata Mediaset (+2,71%). Mondadori sale dell’1,71%.
Gran Bretagna
GlaxoSmithKline cresce dello 0,22%.

Prevalgono gli acquisti su Bat (+1,48%). Tesco sale dello 0,35%. Diageo perde lo 0,18%. Compass guadagna lo 0,87%.
Germania
Ben comprata Volkswagen (+2,44%). SAP cresce dello 0,46%. Bayer sale dello 0,83%. BASF segna un rialzo dello 0,70%. Lufthansa guadagna il 2,90%.
Francia
Sanofi perde lo 0,63%.
In lettera Kering (-0,15%). Prevalgono gli acquisti su Axa (+1,78%). Carrefour segna una contrazione dello 0,94%. Engie sale dello 0,18%.

Economia

Germania: l’indice dei prezzi alla produzione, in gennaio, è aumentato dello 0,40% dalla precedente contrazione dello 0,40% e rispetto alle stime di un calo dello 0,10%.

Su base annua i prezzi alla produzione sono aumentati del 2,7% dal 2,8% precedente; il mercato attendeva un incremento del 2,2%.

Eurozona: l’indice che misura la fiducia dei consumatori, a febbraio, si è attestato a -7,4 punti dai -7,9 punti precedenti; gli economisti avevano stimato un dato a -7,8 punti.

Le Small Cap sotto “coverage” Finnat

Neosperience: debutto brillante sul mercato AIM per la matricola di “intelligenza artificiale” che chiude il primo giorno di quotazione ad un prezzo (euro 4,74) superiore di quasi il 40% rispetto a quello di collocamento (euro 3,42).

Banca Finnat assicura la copertura di ricerca sul titolo ed agisce quale operatore specialista.
Nell’update di ricerca rilasciato in data odierna dall'Ufficio Studi di Finnat si evidenzia come la società ha creato la più vasta community professionale nel settore della digital experience costituita da circa 208 mila utenti.
Neosperience ha dato vita, negli ultimi due anni, a tre startup “Neosurance”, “BikEvo” e “WizKey”, dedicate, rispettivamente, all’insuretech, al mondo del ciclismo ed alla compravendita di crediti integrata con blockchain. Per il periodo previsionale 2018-2023 stimiamo un valore della produzione in crescita ad un tasso medio annuo pari al 36,83%.

L’Ebitda dovrebbe poter crescere ad un cagr 2017-2023 pari al 45,19% ed il risultato netto passare dai 652 mila euro nel 2017 ai 10,07 milioni di euro da noi stimati a fine 2023. La raccomandazione è di acquisto con target price a euro 10,27.

Altre società

Ford ha annunciato che cesserà nel corso del 2019 la produzione presso lo stabilimento di Sao Bernardo do Campo, in Brasile, della linea Cargo e dei modelli F-4000 e F-350 una volta esaurite le scorte.

La decisione di uscire dal business dei veicoli commerciali pesanti è stata presa dopo mesi di valutazioni da parte del management che ha studiato anche la fattibilità di altre opzioni, tra cui eventuali partnership e la vendita delle attività.
Ferrero: la holding “Ferrero International S.A.” ha approvato il bilancio consolidato relativo all’ultimo esercizio chiuso al 31 agosto scorso.
I ricavi sono saliti del 2,1% a 10,7 miliardi di euro con vendite di prodotti finiti in aumento del 3,5% trainate dai mercati di Germania, Francia, Italia, Polonia, Regno Unito e Usa.
Autore: Pierpaolo Molinengo Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.