-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 20 febbraio 2019

La sterlina risale sopra 1,30 dollari


La sterlina si è apprezzata fortemente nei confronti di dollaro ed euro nella giornata di ieri. Contro il biglietto verde, la divisa britannica è risalta sopra la soglia dell'1,3, fino a toccare quota 1,3072 (+1,16%), mentre contro la moneta unica è salita fino a 1,1529 (+0,9%).
Gli investitori sono sembrati volenterosi di premiare i buoni dati macroeconomici dell'economia britannica, con il mercato del lavoro che si è mostrato molto più solido del previsto.
I salari medi sono, infatti, saliti a dicembre del +3,4%, il tasso di disoccupazione si è mantenuto al 4,0% e la variazione nel livello di occupazione su base trimestrale è stata positiva di 167mila unità, più delle 152mila attese.

Le notizie per il governo di Theresa May, tuttavia, sembrano essere tutte qua. Sul lato dell'economia, infatti, le preoccupazioni sono per la decisione della Honda di chiudere lo stabilimento di Swindon, con la conseguente perdita di occupazione per 7mila persone. Uno dei motivi dell'allontanamento della casa automobilistica dal Regno Unito è sicuramente legata ai timori di una no-deal Brexit.
Timori alimentati anche dagli alti funzionari europei.
Il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, ha, infatti, affermato che “quando si parla di Brexit, è come essere davanti al giudice o in mare aperto: siamo nelle mani di Dio. E non possiamo mai essere sicuri quando Dio si occuperà della faccenda”. Juncker ha anche detto che nessuno in Europa si opporrebbe ad una eventuale richiesta da parte del governo di Londra per un posticipo della data ufficiale della Brexit, ma che il primo passo in questa direzione dovrebbe essere necessariamente fatto dal Governo britannico, mossa che al momento sembra essere del tutto esclusa dal primo ministro.

Eppure, osservando il trend rialzista del pound, l'impressione è quella che gli investitori scommettano proprio su questa possibilità, l'unica che metterebbe al riparo entrambe le parti da dannosi effetti collaterali in caso di no-deal, tanto sul versante economico quanto su quello politico.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.