-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 27 febbraio 2019

Il dividendo di Endesa ricarica Enel. Un Buy in vista dei conti?


In attesa che Enel sveli tra meno di un mese i risultati dello scorso anno, attesi il prossimo 21 marzo, gli analisti di Equita, di Banca Imi e di Mediobanca hanno oggi ribadito raccomandazioni d'acquisto sul colosso energetico italiano con target price fissato rispettivamente a 6 euro, a 5,7 euro e a 5,4 euro.

Enel: analisti bullish dopo i conti di Endesa

La conferma di fiducia da parte delle tre case d'affari arriva all'indomani dei conti della controllata spagnola Endesa, che ha complessivamente battuto le aspettative degli analisti chiudendo lunedì l'esercizio 2018 con un ebitda ordinario a quota 3,627 miliardi di euro, sopra la guidance di 3,5 miliardi e le stime di consenso posizionate a 3,529 miliardi, e un utile netto ordinario salito del 4% a 1,51 miliardi (l'utile netto attribuibile agli azionisti ha registrato viceversa un leggero calo a 1,417 miliardi, -3% anno su anno).

Utile, dividendo, debito: Endesa batte le attese

Inoltre, la società di Madrid ha riportato un indebitamento finanziario netto (a 5,77 miliardi, consenso a 5,82 miliardi), ha confermato i suoi target 2019 (ebitda a 3,7 miliardi e utile netto a 1,5 miliardi), ed ha infine aumentato il dividendo a 1,427 euro per azione, il 7% in più rispetto alla guidance minima di 1,33 euro prevista dal management e sopra i pronostici del mercato (1,366 euro).

Imi: un buon set di risultati

Gli analisti di Banca Imi giudicano nell'insieme positivo il set di risultati di Endesa, facendo notare in particolare che la crescita dell'ebitda è stata per lo più supportata dalla performance positiva della distribuzione, sospinta dai maggiori ricavi nella distribuzione, e dalla Generation & Supply, principalmente guidata da maggiori margini di approvvigionamento energetico e da una maggior produzione di energia rinnovabile.

I giudizi di Mediobanca e Equita

Dal canto loro gli esperti di Mediobanca Securities sottolineano che Endesa viene fuori dall'appuntamento coi conti con un basso rapporto debito netto/ebitda (circa 1,6 volte), mentre Equita apprezza le indicazioni fornite dal management durante la conference call, tra cui la conferma del target sul debito nonostante i 192 milioni di impatto sul debito dall'IFRS 16.
"Tutto sommato indicazioni positive.

La visibilità di Enel  è elevata nell'arco del piano. Confermiamo, quindi, il rating buy e il target price a 6 euro sul titolo Enel", riassume la sim milanese.
A Piazza Affari, le azioni Enel avanzano stamane di un frazionale 0,2% a quota 5,32 euro.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.