-
Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 19 febbraio 2019

Bond oggi: alla scoperta di governativi in euro un po’ diversi


Obbligazioni un po’ di nicchia in un quadro generale che tende da settimane a ridurre fortemente i rendimenti. E’ quanto presentiamo oggi per definire delle strategie che abbinino performance – seppur modeste - e basso rischio nell’ambito dei governativi in euro.

L’inflattivo con una bella cedola

Il quadro di bassa inflazione non deve portare a trascurare un asset obbligazionario che ha sempre dato soddisfazioni, quello appunto degli inflation linked.

Presente sul Mot dal 2014 e poi su Tlx, la spagnola Obligaciones€i (rating A-) 1% Nv30 Eur (Isin ES00000127C8) ha due caratteristiche interessanti: una cedola base dell’1% (cui si aggiunge l’inflazione europea) e una volatilità media piuttosto contenuta sul 7% contro l’11,4% per esempio del Btp€1 2028 (Isin IT0005246134), che quota certamente più basso ma con un rischio sottostante maggiore.
L’iberico prezza attualmente sui 108,9, con uno spread contenuto in circa 50 pb su Tlx, quotazione più alta rispetto ad altre Obligaciones€i. Per esempio la 0,65% 2027 gira sui 106,2 ma sul mercato “Otc” si trovano emissioni dello stesso tipo sotto 100, con scadenze però più corte e cedole base nettamente minori.

Il rendimento a scadenza lordo del 2030 è stimabile nell’1,8%, inferiore in confronto a quella dei Btp€i ma in un contesto di maggiore stabilità dei corsi.

Il variabile italiano indicizzato al Cms

Un altro titolo un po’ particolare è l’Italia Cms Floor 28gn29 (Isin XS0098449456), che si caratterizza per una correlazione relativa al “Constant maturity swap” (Cms appunto), cioè a un tasso swap di lungo termine.
La particolarità consiste nell’indicizzazione che si attiene a un periodo notevolmente superiore rispetto alla scadenza cedolare. In questo caso si tratta di tassi a 30 anni con un valore minimo (floor) del 4,25%. Attualmente il Cms trentennale si aggira sull’1,26% ma – essendo inferiore appunto al floor – interviene quest’ultimo, il che porta il rendimento decisamente più in alto rispetto ai tradizionali tassi variabili.

Da qui deriva una quotazione da tasso fisso: il Cms Floor 28gn29 prezza infatti sui 111, con rendimento lordo del 2,6%. Ha senso posizionarsi su un governativo di questo tipo? Solo se si guarda in un’ottica di lungo tempo o si punta alla scadenza finale, con un eventuale piano di acquisto scaglionato su possibili future debolezze.
Segnaliamo che il limite inferiore di prezzo dell’ultimo anno ha toccato i 103 euro e il massimo i 122,5, con un divario di tutto rispetto. Il trend si ripeterà nel 2019?

L’austriaco strutturato sul differenziale swap

Volendo sfruttare un’altra struttura sui Cms ma con una quotazione in corso nettamente inferiore ecco l’Austria (Rating AA+) 2035 Cms Link (Isin XS0231558858), quotato sul Mot, dove segnala una certa volatilità intraday.

Dal 24 ottobre 2011 fino a scadenza il tasso applicato è pari a quattro volte la differenza fra swap a dieci anni e swap a due anni ed è compreso tra un minimo dello 0% e un massimo del 7%. E’ evidente che in presenza di movimenti anomali sulla curva questo bond ne trarrebbe vantaggio.
La cedola in corso è dello 0,10%, assai modesta ma la scelta del titolo, che quota sui 102,5, sta nella potenzialità di forti oscillazioni future, che potrebbero anche spingerlo oltre quota 110. Perché ciò avvenga occorre però che la Bce faccia qualche strana mossa sul fronte tassi, ipotesi tutt’altro che irrealistica, dati alcuni precedenti della storia della Banca centrale di Francoforte.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.