-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 14 gennaio 2019

E' il 2019 l'anno giusto per investire nell'oro?


Ecco la view di Canegrati Senior Analyst a BP PRIME.
Il 2019 sarà un buon anno per investire nell’oro? Per rispondere a questa domanda, è opportuno analizzare il famoso “committment of traders” (COT report), che mostra le posizioni long e short aperte da varie categorie di investitori.
Va premesso che prevedere i prezzi dell’oro è un compito impegnativo, perché ci sono molte variabili che entrano in gioco. Inoltre, l’oro ha tradizionalmente performato bene in situazioni molto differenti. Ad esempio, il rialzo registrato dal 2002 al 2007 fu dovuto principalmente al calo dei tassi di interesse e al rialzo del tasso di inflazione reale, combinati con un particolare clima di avversione al rischio.
Diverso quanto avvenuto negli anni ‘90, quando permaneva l’avversione al rischio, ma i tassi d’interesse erano rimasti sostanzialmente invariati.

D’altra parte, all’inizio del 2016 c’è stato un forte aumento temporaneo nel prezzo dei metalli preziosi, innescato dall’aumento di avversione al rischio. A volte, l’oro può salire sulla scia di quest’aumento, ma perché salga nel lungo termine ci devono essere per forza anche dei rialzi dei tassi d’interesse reali.
Il COT report è uno degli indicatori più attendibili sul quale fare affidamento, quando si vogliono formulare previsioni, specialmente di breve termine, sul prezzo dell’oro.
Cosa mostra questo rapporto? Guardando alle posizioni delle varie categorie di investitori, osserviamo che, alla fine del 2018, la categoria Producer/Merchant/Processor/User aveva aperte 78.969 posizioni short sui contratti da 100 troy onces e solo 18.531 posizioni long.

Gli swap dealers avevano aperte 126.188 posizioni short e 93.951 long. I money manager 89.630 short e 100.828 long. Gli altri 16.578 short e 81.340 long. Credendo alla capacità predittiva del COT, quindi, sembrerebbe che gli investitori scommettano più su un calo del prezzo che su un suo rialzo.
Questo è lo scenario che dovrebbe più probabilmente delinearsi soprattutto nei primi mesi dell'anno.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.