-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 29 gennaio 2019

Caterpillar e Nvidia in netto calo a NY, nuovi timori di rallentamento globale


Caterpillar e Nvidia in netto calo a NY, entrambe le societa' hanno imputato parte delle loro difficolta' al rallentamento dell'economia cinese. S&P500 e Dow hanno perso lo 0,8% circa, il Nasdaq l'1,1% (close a 7086 punti). Caterpillar e' sceso del 9% a 124,57 dollari, la perdita sul 12 mesi e' del 18% contro il -7% dello S&P500.
Caterpillar e' considerato un "trend setter", un anticipatore dell'andamento dell'economia globale per via della sua esposizione sui mercati internazionali, quindi la sua guidance deludente e' un campanello d'allarme che il mercato potrebbe decidere di non ignorare. Peggio ancora ha fatto Nvidia, -13,8%.

Ma anche Microsoft non se la e' vista bene, ha perso il 2% a 105,08 dollari. A onor del vero fino ad oggi il 70% delle societa' che ha gia' presentato le trimestrali ha battuto le attese degli analisti, ma ovviamente non e' importante solo il numero di chi supera le aspettative ma anche il nome di chi non le supera.
Questi segnali di debolezza fanno convergere nuovamente l'attenzione sugli incontri Usa - Cina, mai come in questo momento il mercato avrebbe bisogno di notizie tranquillizzanti per recuperare la tranquillita'. Robert Lighthizer e il Vice Premier cinese Liu He dovrebbero incontrarsi a Washington questa settimana.

E grande importanza la rivestira' anche la riunione della Fed di mercoledi', gli operatori vogliono ulteriori conferme che per un po' non si parlera' di rialzo dei tassi. Gli stessi operatori che dopo gli annunci di Nvidia e di Caterpillar di oggi si sono ricordati di analoghe dichiarazioni fatte di recente anche da Apple, che aveva gia' sollevato ad inizio anno il problema degli effetti del rallentamento cinese sulle vendite di smartphone, e che quindi iniziano nuovamente ad essere nervosi, come a fine 2018.

A rimarcare le differenze con il 2018 e' intervenuto anche l'ufficio di bilancio del Congresso (Congressional Budget Office o CBO) che ha diffuso le sue stime per l'economia Usa nel 2019: pil atteso in crescita del 2,3% dopo i 3,1% dello scorso anno. Non stupisce quindi alle luce delle ultime novita' il calo del 3,3% a 51,90 dollari del prezzo del greggio Wti.
(AM - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.