-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 10 gennaio 2019

Borse giù per colpa della Cina. Milano si difende con le banche


Dopo due sedute consecutive con il segno più, tornano le vendite sulle Borse europee che in seguito ad un avvio poco mosso sono scivolate tutte in territorio negativo. Al momento il Ftse100 e il Dax30 calano rispettivamente dello 0,27% e dello 0,42%, lasciando più indietro il Cac40 che accusa un ribasso dello 0,72%.

A frenare i mercati sono i timori sull'economica cinese dopo gli ultimi deludenti dati macro che hanno visto i prezzi alla produzione salire solo dello 0,9% a dicembre, rispetto al 2,7% registrato il mese precedente, registrando la crescita più contenuta da settembre 2016. 
Ad impensierire anche l'aggiornamento sull'inflazione che a dicembre su base annua ha evidenziato una variazione positiva dell'1,9% dopo il 2,2% di novembre, al di sotto del 2,1% previsto dal mercato.


Anche in Europa gli ultimi dati sono poco confortanti, visto che in Francia la produzione industriale a novembre ha riportato una flessione dell'1,3%, in netta frenata rispetto alla lettura precedente rivista al rialzo dall'1,2% all'1,3%, mentre le attese erano per una lettura sulla parità.

In tarda mattinata è prevista la pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione della BCE tenutasi a dicembre, mentre ieri in serata sono state diffuse le minute del FOMC. 
Dal documento è emersa un'incertezza dei membri del Board sulle prossime mosse in materia di politica monetaria.

Se da una parte potrebbero essere necessari ulteriori rialzi dei tassi in futuro, dall'altra la Fed ha mostrato un atteggiamento paziente. 
Conferme in tal senso dovrebbero giungere oggi dal discorso che nel tardo pomeriggio vedrà impegnato il presidente Jerome Powell, il quale dovrebbe ribadire il messaggio già consegnato al mercato venerdì scorso.


Debole anche Piazza Affari che però riesce a difendersi meglio degli altri mercati europei, con il Ftse Mib in calo dello 0,15% in area 19.150. 
Resistono alle vendite i bancari con Intesa Sanpaolo in rialzo dello 0,45%, seguito da Bper Banca che sale dello 0,18%, mentre Unicredit, Banco Bpm e Ubi Banca si muovono appena sopra la parità, diversamente da Mediobanca che cede lo 0,21%.



Tornano gli acquisti su Juventus che sale del 2,46% e si muovono in positivo Unipol e UnipolSai con un vantaggio rispettivamente del 2,29% e dello 0,67%, a differenza di Generali che arretra di quasi mezzo punto. 

in positivo alcune utilities come Italgas ed Enel che salgono dell'1,21% e dello 0,85%, seguiti da Terna che si apprezza di mezzo punto, mentre Snam oscilla intorno alla parità e A2A scivola in fondo al listino con un rosso del 2,5%.


L'arretramento dei prezzi del petrolio verso i 51,5 dollari al barile pesa sui titoli del settore oil con Saipem in correzione di quasi il 2%, seguito da Tenaris ed ENI che calano dello 0,82% e dello 0,21%. 

In rosso dell'1,1% Fca che secondo gli ultimi rumors pagherà oltre 700 milioni di dollari per chiudere le controversie legate al dieselgate negli Stati Uniti.



Male Moncler che perde l'1,66% dopo che Societè Generale ha confermato il rating "hold" sul titolo, riducendo il target price da 35 a 34 euro. 

Giù anche Azimut che accusa un ribasso dell'1,55% all'indomani dei dati sulla raccolta netta di dicembre che ha evidenziato un saldo positivo di 163 milioni di euro.

Sul fronte macro Usa oggi si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebero calare da 231mila a 225mila unità.

Per le vendite di case nuove a novembre si prevede un rialzo da 544mila a 569mila unità, mentre le spese per costruzioni a novembre sono attese in positivo dello 0,2% dopo il calo dello 0,1% precedente. 

Da seguire un discorso di Charles Evans, presidente della Fed di Chicago, ma a prendere la parola saranno ancheJames Bullard e Thomas Barkin, a capo rispettivamente della Fed di St.Louis e di Richmond.

Come anticipato prima nel tardo pomeriggio è previsto un intervento del presidente della Fed, Jerome Powell.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.