Mercato Trading e Segnali Operativi...nicola suprani ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

Grande Reset & Grande Default

  di   Francesco Simoncelli Per mezzo secolo la cosa più esportata dagli americani è stata il dollaro, tanto che ora ci sono più dollari fis...

giovedì 26 maggio 2022

Con i Minute del FOMC Imminenti, l’Euro Dollaro si Ritira

 Flavio Ferrara

Prezzo dell’euro dollaro in calo a cavallo della seconda metà della sessione europea e all’apertura delle sessione di Wall Street a causa di un dollaro americano che si è rafforzato poiché gli investitori sono diventati stanchi di guardare oltre i segnali di rallentamento della crescita economia e un inflazione ad alti livelli.

Dopo un’apertura sui massimi giornalieri a 1,0748, durante l’ora di pranzo il fiber ha formato il minimo a 1,0640, rompendo provvisoriamente il micro-supporto 1,0650. Ribasso influenzato dalle crescenti tensioni tra Cine e Stati Uniti dopo che il presidente USA Joe Biden ha affermato che gli Stati Uniti difenderà militarmente Taiwan da qualsiasi tentativo di invasione cinese.

Sarà una correzione importante per l’euro dollaro oppure i minute daranno un assist per il rialzo?

In mattinata, la Banca Centrale Europea ha pubblicato la cosiddetta Financial Stability Review, la quale ha messo a dura prova l’euro dollaro in mattinata, come anticipato, poiché i funzionari hanno dichiarato che “un brusco aumento dei tassi di interesse reali potrebbe indurre correzioni dei prezzi delle abitazioni“, aggiungendo inoltre che “ulteriori correzioni nei mercati finanziari potrebbero essere innescate da escalation della guerra, crescita globale ancora più debole o se la politica monetaria dovrà adeguarsi più rapidamente del previsto“.

Inoltre, questo triste clima di mercato è esacerbato anche dal recente dato degli ordini di beni durevoli negli Stati Uniti, i quali sono aumentati al di sotto delle previsioni degli analisti (0,3% ad aprile vs ad un previsto 0,6%).

Comunque, gli investitori dell’euro dollaro attendono con impazienza stasera ore 20.00 quando la Federal Reserve rilascerà i verbali dell’ultima riunione. Questo documento dovrebbe mostrare le prossime mosse, tra cui sicuramente dovrebbe confermare i prossimi due rialzi di 50 punti base.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni euro dollaro

Al momento della scrittura il prezzo del fiber quota 1,0680, in calo dello 0,49%, ma posizionato al di sopra del micro-supporto 1,0650; buone notizie per il cambio.

Un posizionamento sopra 1,0650 permetterebbe ai tori di avere ancora benzina per rilanciarsi, salvo clamorose pressione ribassiste, e tentare di chiudere settimanalmente al di sopra del target intermedio 1,0709. Tuttavia, è da attenzionare una chiusura settimanale al di sotto di 1,0709 poiché segnerebbe l’inizio di una correzione più decisa di quanto preventivato che permetterebbe al fiber di ritestare il livello psicologico 1,0600 e il target intermedio 1,0570.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

Prezzi Oro: Mercato Oggi in Arretramento, Ma la Tendenza è al Recupero

 Federico Dalla Bona

I prezzi del future sull’oro, quotato in dollari al Comex, stanno attraversando una sessione di arretramento che è giunta a concludere un periodo di recupero durato dal 16 al 24 maggio, durante il quale i valori erano risaliti complessivamente del +4.71%. A partire dai massimi di ieri a 1869.1 l’arretramento è stato pari finora ad un -1.63%, misurato fino ai minimi odierni di quota 1838.7.

La flessione di oggi fa parte integrante dello scenario rialzista che ancora consideriamo valido quantomeno per il breve periodo (=prossime 3-5 giornate). Al netto di possibili ampliamenti della debolezza durante la sessione di domani, giovedì 26 maggio, le aspettative sono comunque di ripartenza a breve del rialzo fino alla zona dei 1880.

Arretramento in Seno ad un Moto Rialzista

Su grafico a barre settimanali possiamo visualizzare, riassunto con maggiore immediatezza, il quadro tecnico che si è andato formando nel corso del mese di maggio. Il recupero scattato dai minimi del giorno 16 è giunto al culmine di una fase di arretramento che era durata oltre un mese, durante la quale il mercato era sceso rapidamente di un -10.88% fino ad intercettare l’area del primo supporto di medio periodo, posto a quota 1777.5/1786.0.

Sia tale livello che quello di supporto principale, situato a 1753.0/55.0, costituiranno anche durante le prossime 3-5 sedute altrettanti probabili punti di ripartenza del rialzo in caso di arretramenti. Una volta che le quotazioni saranno tornate a rivedere la zona dei 1880, sarà necessario attendere indicazioni dai prezzi prima di procedere a nuovi aggiornamento dello scenario, in quanto potrebbero verificarsi le condizioni per un ulteriore allungo direttamente fino ai 1990/1995. Intanto, mentre sono le 19.20 CET di mercoledì 25 maggio, il contratto Future Gold con scadenza a giugno viene passato di mano a 1845.2 dollari, in flessione del -1.08% da ieri.

Riferimenti Tecnici per il Future Gold

Utilizziamo ora un grafico a barre da 30 minuti per individuare i riferimenti tecnici ed operativi da prediligere per le prossime 1-2 giornate. L’attuale segnale è rialzista ed è sorretto dai supporti di quota 1840.0 e 1829.3/1831.1. I supporti sono – per l’analisi tecnica – i punti ove si suppone siano concentrati in questa fase i compratori.

Ci aspettiamo quindi una reazione del mercato in caso di arretramenti, in particolare fra stanotte e domani, giovedì 26 maggio. Le proiezioni puntano verso obiettivi aggiornati a 1862.0 e 1876.4/77.8. Per un posizionamento bilanciato fra rischio/beneficio, sarebbe preferibile intervenire con posizioni long solo in caso di riavvicinamenti del mercato almeno al primo supporto, in ogni caso da quotazioni non superiori a 1847.0. Lo scenario verrebbe annullato dalla violazione del secondo supporto, mediante una chiusura su grafico a 30 minuti inferiore a 1829.3.

This article was originally posted on FX Empire

giovedì 24 marzo 2022

12 titoli industriali in movimento, pre-market del 24/03/2022

 Benzinga Insights


Titoli in rialzo

  • Le azioni di Fast Radius (NASDAQ:FSRD) sono cresciute del 16,31% a 2,21 dollari durante la sessione pre-market di giovedì.

  • Le azioni di Nikola (NASDAQ:NKLA) hanno guadagnato il 15,09% a 10,52 dollari.

  • Le azioni di Quhuo (NASDAQ:QH) hanno guadagnato l'11,99% a 0,84 dollari.

  • Le azioni di Nuvve Holding (NASDAQ:NVVE) hanno fatto segnare +8,19% a 7,25 dollari.

  • Le azioni di Microvast Holdings (NASDAQ:MVST) hanno guadagnato l'8,13% a 7,98 dollari.

  • Le azioni di Uber Technologies (NYSE:UBER) hanno guadagnato il 5,80% a 34,98 dollari.

Titoli in ribasso

  • Le azioni di LiqTech International (NASDAQ:LIQT) hanno perso il 14,53% a 4 dollari durante la sessione pre-market di giovedì. Secondo le notizie, il rapporto sugli utili del quarto trimestre è stato pubblicato oggi.

  • Le azioni di FreightCar America (NASDAQ:RAIL) hanno avuto un ribasso del 6,87% a 5,43 dollari. Secondo il comunicato stampa, gli utili del quarto trimestre sono stati resi noti 2 giorni fa.

  • Il titolo P.A.M. Transportation (NASDAQ:PTSI) ha ceduto il 5% a 68,85 dollari.

  • Le azioni di Titan Machinery (NASDAQ:TITN) hanno mostrato un calo del 4,74% a 31,82 dollari. Secondo il comunicato stampa, gli utili del quarto trimestre sono stati resi noti oggi.

  • Le azioni di Li-Cycle Holdings (NYSE:LICY) hanno perso il 3,70% a 8,09 dollari.

  • Il titolo Core & Main (NYSE:CNM) ha perso il 3,62% a 22,64 dollari.

Continua a leggere su Benzinga Italia

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.