-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 23 agosto 2019

Macro outlook, dall’Europa un barlume di speranza

Dopo aver speso giorni a sottolineare come l’economia del vecchio continente fosse in frenata e che la causa fosse da ricercare nell’andamento dell’economia tedesca, ieri un lieve barlume di speranza ha fatto capolino tra il pessimismo più cupo dell’ultimo periodo. Infatti i dati PMI in Europa, e soprattutto in Germania, hanno evidenziato un recupero dai precedenti livelli, seppur dati preliminari relativi al mese di agosto.
L’aumento sia del settore manifatturiero che di quello servizi potrebbe essere un segnale di un rallentamento non così violento come immaginato dopo i recenti dati sull’andamento dell’economia teutonica. Tuttavia, non sembrano esserci neanche tanti motivi di rallegramento, visto che il dato sul settore manifatturiero si trova sui minimi del 2012 e che il motore trainante del settore, l’automotive, registra chiari segni di frenata. Se, infatti, consideriamo il dato nel suo insieme e non solo relativamente al precedente mese, si evidenzia una contrazione forte dell’economia germanica; se poi affianchiamo questo dato con altri importanti indicatori, allora il motivo di preoccupazione trova il suo fondamento.
E’ vero che l’ultimo dato preliminare sui PMI sono stati migliori sia del precedente che dell’atteso, ma per invertire il trend in essere si hanno bisogno di diversi mesi di crescita che al momento appaiono lontani.
 



Articolo a cura di Wings Partners Sim
Fonte: www.finanzaoperativa.com

Piazza Affari accelera al ribasso dopo tweet Trump contro Fed e Cina. FTSE MIB -1,65%


Piazza Affari accelera al ribasso dopo tweet Trump contro Fed e Cina. FTSE MIB -1,65%.
*
Mercati azionari europei negativi. Wall Street in netto calo:* a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -1,5%, NASDAQ Composite -1,6%, Dow Jones Industrial -1,4%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -1,65%, il FTSE Italia All-Share a -1,59%, il FTSE Italia Mid Cap a -1,25%, il FTSE Italia STAR a -1,31%.
Mercati azionari hanno accelerato al ribasso nel finale dopo l'attacco via Twitter del presidente USA Trump alla Cina e alla Fed.
BTP positivi, stabile lo spread. Il rendimento del decennale segna 1,32% (chiusura precedente a 1,35%), lo spread sul Bund 199 bp (da 199) (dati MTS).
*Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo che il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti *(congiuntamente al Census Bureau) ha comunicato che le vendite di nuove abitazioni sono crollate a luglio del 12,8% rispetto al mese precedente, attestandosi a 635 mila unita', in netto calo rispetto alle 728 mila unità della rilevazione precedente (rivista da 646 mila unità).

Le attese erano per un calo mensile dello 0,2% a 649 mila unità. Dal simposio di Jackson Hole, Jerome Powell conferma l'impegno della banca centrale "ad osservare attentamente gli sviluppi" nell'economia e " ad agire nel modo appropriato", senza però fare alcun riferimento a un ulteriore riduzione dei tassi di interesse.
Industriali in netto ribasso dopo l'annuncio della Cina: nuovi dazi su merci statunitensi per 75 miliardi di dollari.
Si riaccende quindi la guerra commerciale USA-Cina e come di consueto i titoli del settore industriale (i più internazionalizzati) vengono presi di mira dai venditori. A Milano STM -4,47%, CNH -3,37%, Pirelli -2,91%, Prysmian -2,19%, FCA -2,17%.
La guerra dei dazi USA-Cina ha come conseguenza un peggioramento delle prospettive dell'economia mondiale, circostanza che penalizza le quotazioni del petrolio: i future ottobre segnano per il Brent 58,80 $/barile (da 60,30 circa a inizio mattinata), per il WTI 53,80 $/barile (da 55,60 circa).

A Milano Saipem -2,10%, Tenaris -1,54%, Eni -1,28%.

Netto calo anche per i bancari: l'indice FTSE Italia Banche segna -2,21%. UniCredit -3,10%, FinecoBank -2,98%, UBI Banca -2,06%.
Telecom Italia -1,57% prova a limitare i danni grazie alle indiscrezioni del Sole 24 Ore di ieri secondo cui il gruppo telefonico stra trattando con DAZN per portare il calcio della Serie A sulla piattaforma Timvision.
Il quotidiano ipotizza il lancio di un'offerta pay con tutte le partite del massimo campionato italiano. Gli uffici studi di Equita e Mediobanca hanno confermato le valutazioni positive sul titolo: l'accordo con DAZN è considerato positivo. Segnaliamo inoltre che l'ipotesi di formazione di un governo di legislatura PD-M5S (al momento quella su cui scommettono i mercati) potrebbe agevolare l'integrazione della rete con quella di Open Fiber (che invece subirebbe uno stop in caso di elezioni anticipate).

Di questa mattina la notizia secondo cui la controllata brasiliana Tim Participações ha siglato un accordo con l'autorità Anatel per un investimento di 154,3 milioni di dollari (circa 140 milioni di euro) nei prossimi tre anni per servizi e infrastrutture.
Resistono le utility grazie al calo dei rendimenti.
Terna +0,11%, Italgas -0,10%, Hera -0,29%, A2A -0,89%, Enel -0,97%.
Juventus Football Club +1,09% si conferma in buona forma. Due giorni fa il club bianconero ha annunciato "l'apertura di una branch a Hong Kong", con l'obiettivo di "essere più a stretto contatto con 171 milioni di fan potential" nell'area APAC (Asia Pacific).

Sabato prossimo il debutto nel campionato di Serie A in casa del Parma.
Positiva Trevi Finanziaria Industriale +2,26%. La Famiglia Trevisani ha "presentato un'ipotesi di adesione agli accordi sottoscritti in data 5 agosto 2019 per la realizzazione della manovra finanziaria , nonché di risoluzione dei contrasti e delle controversie giudiziarie nel frattempo insorte".
Il cda "ha valutato positivamente l'iniziativa e dato mandato al CRO Sergio Iasi per le opportune valutazioni e per approfondirne le concrete possibilità di realizzazione".
(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Criptovalute Bitcoin, Ethereum, Ripple: weekend delle meraviglie


Dopo aver violato ieri, nuovamente, la soglia dei 10.000 dollari, in data odierna, venerdì 23 agosto del 2019, il Bitcoin (BTC) sul mercato delle criptovalute ha piazzato un timido rimbalzo toccando un massimo intraday a $ 10.243 in accordo con i dati forniti in tempo reale da worldcoinindex.com

Mercato delle criptovalute, weekend delle meraviglie con forte movimento direzionale?

E' difficile dire se per le criptomonete quello delle prossime ore possa essere un weekend delle meraviglie, ma è anche vero che molto spesso nelle giornate di sabato e domenica sul mercato delle valute virtuali sono stati registrati forti movimenti direzionali

Bitcoin, Ethereum e Ripple sulla via del rimbalzo

Tra le criptovalute più capitalizzate c'è stato, oltre a quello del Bitcoin (BTC), anche il rimbalzo dei prezzi per Ethereum (ETH) e per Ripple (XRP).

Nel dettaglio, Ether si è riportata in queste ore sopra la soglia psicologica dei 190 dollari, mentre Ripple (XRP), protagonista ad oggi di un 2019 pessimo, passa ora di mano sopra area $ 0,27 dopo aver trovato da area 0,26 dollari la forza per rimbalzare.
Vediamo allora, per Bitcoin, Ethereum e Ripple, cosa attenderci nelle prossime 48 ore.

BTC, rischio salto della quaglia





Il recupero del Bitcoin (BTC) a $ 10,255, visto nelle ultime 24 ore, potrebbe essere di breve durata, in linea con quanto suggeriscono gli indicatori tecnici di prezzo e di volume che sono ribassisti.

E questa, in estrema sintesi, la view di breve respiro sull'oro digitale da parte di Omkar Godbole su coindesk.com.

Ether, possibili strappi fino a 196 dollari

Il livello di supporto più vicino per Ethereum (ETH) passa a $ 188, e la resistenza successiva è a $ 194.

Se il rialzo di Ether dovesse continuare, allora possiamo aspettarci che il prezzo superi il livello di resistenza sopra indicato fino al test dei $ 196. Al ribasso invece, sulla rottura di $ 188 potrebbero esserci discese rapide prima a $ 185 e poi a $ 180 in accordo con quanto è stato riportato da  Vineet Chaudhary su coinnounce.com.




XRP, orsi di nuovo scatenati sotto i $ 0,2600

Su Ripple (XRP), infine, Vineet Chaudhary segnala che i prezzi del token stanno in questo momento tentando la risalita verso la resistenza successiva a 0,2760 dollari, mentre sotto il livello dei $ 0,2600 gli orsi potrebbero tornare a scatenarsi.


Fonte: News Trend Online

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.