-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 21 gennaio 2019

Ftse Mib in calo ma senza risvolti tecnici negativi


Ftse Mib in calo ma il saldo negativo e' dovuto quasi esclusivamente allo stacco dei dividenti di Enel e Snam, il future Ftse Mib infatti si e' mantenuto nella seconda parte della seduta sostanzialmente neutrale. La chiusura di Wall Street per festivita' ha tolto smalto al mercato mentre l'attesa per il "piano B" di Theresa May sulla Brexit non ha avuto effetto sulla borsa, si e' registrata solo una marginale debolezza della sterlina.
Il rischio di una nuova bocciatura del piano, a meno di clamorosi cambiamenti (improbabili) e' elevato, ma a quanto pare al mercato piace l'idea di uno slittamento del problema piu' di una sua soluzione, che potrebbe essere non gradita, ad esempio una "hard Brexit". Sul grafico del Ftse Mib intraday si segnala la comparsa di una figura "island reversal", una porzione centrale di grafico preceduta e seguita da un gap, ma dopo il gap ribassista di lunedi' non c'e' stata l'accelerazione che avrebbe confermato la validita' del pattern, quindi ogni giudizio sul trend viene rimandato.

Certo e' che siamo su una zona di resistenza importante (piu' evidente sul grafico del future che su quello dell'indice), quindi a meno di una pronta rottura di area 19750 il rischio di un ripiegamento, magari solo destinato a reclutare forze fresche da fare partecipare ad un nuovo tentativo di rialzo, e' elevato.
Cali fino a 19180, base del gap del 16 gennaio, non sarebbero preoccupanti, sotto quei livelli si rischierebbe invece la ricopertura di un altro gap, piu' distante, quello del 4 gennaio (visibile solo sul grafico intraday), con base a 18300 circa. Oltre 19750 invece prima resistenza a 20321, lato alto del gap dell'8 ottobre, poi a 20410, media esponenziale a 200 giorni.
(AM - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Dax in flessione lunedi' ma bene al di sopra dei supporti


Dax in flessione lunedi' ma bene al di sopra dei supporti. Il Dax e' sceso in area 11120/30, ritracciando una porzione del rialzo di venerdi', ma senza dimostrare un particolare interesse per creare una vera e propria tendenza, anche a causa della chiusura del mercato Usa per festivita' che ha tolto volumi e idee al mercato.
Il ribasso, anche se dovesse continuare, potrebbe comunque dimostrarsi un semplice "return move" a testare dall'alto una importante ex resistenza, superata, venerdi', ora con funzione di supporto. L'indice si e' infatti lasciato alle spalle il 18 gennaio in area 11055 punti la media mobile esponenziale a 50 giorni, che i prezzi avevano gia' toccato senza successo il 3 dicembre e che era al ribasso (quindi al di sopra dei prezzi) dal 28 settembre, il lato alto del canale decrescente che contiene le oscillazioni dei prezzi dal picco di fine settembre 2018, oltre al primo dei ritracciamenti di Fibonacci del ribasso dal massimo di gennaio, il 23,6%.

Flessioni fino a 11000 circa potrebbero quindi dimostrarsi una pausa temporanea prima di una nuova accelerazione rialzista. Oltre i massimi di venerdi' a 11216 target sul 38,2% di ritracciamento (quello successivo al 23,6 nella scala di Fibonacci), posto a 11550 punti e coincidente con i massimi di inizio dicembre.
Resistenze intermedie a 11330, gap del 5 dicembre, e a 11458, gap del 4 dicembre. Oltre 11550 i prezzi potrebbero salire verso 12050, target ottenuto proiettando l'ampiezza del canale ribassista che e' stato appena superato dal punto della sua rottura. Sotto area 11000 potrebbe invece emergere il timore di avere assistito il 18 gennaio ad un falso segnale di forza, una "bull trap".
(AM - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Criptovalute: Bitcoin leaks, 13 investitori e fan di alto rango

Star dello sport, attori, ma anche uomini d'affari e musicisti. Sono quelli inseriti da Business Insider in una lista di 13 nomi, ed in particolare di celebrità, o comunque di personaggi famosi, che sono sostenitori delle criptovalute a partire dal Bitcoin (BTC), e che potrebbero pure possedere tanti BTC nei loro wallet in accordo con quanto è stato riportato da blokt.com.

I cantanti che strizzano l'occhio alle criptovalute

Tra i cantanti nella lista figurano i rapper Snoop Dogg e Pitbull,  l'ex Spice Girl Mel B, e la popstar Madonna che, sfruttando le criptovaluteha raccolto fondi per la Raising Malawi, un'organizzazione non a scopo di lucro fondata dalla Ciccone e da Michael Berg nel 2006.

Uomini d'affari e sportivi con endorsement per il Bitcoin

Anche se poi successivamente ha corretto il tiro, Bill Gates risulta tra gli uomini d'affari più famosi che vedono di buon occhio il Bitcoin, e lo stesso dicasi per l'ereditiera Paris Hilton e per gli ex pugili Floyd Mayweather Jr. e Mike Tyson, con quest'ultimo che è un noto acquirente di BTC.

Così come l'asso del Barcellona Lionel Messi è diventato il volto del primo crypto-smartphone al mondo prodotto dalla ditta israeliana Sirin Labs.

Attori attratti dalle criptovalute, dal 'Dottor House' a Johnny Depp 

Ci sono pure gli attori coinvolti a vario titolo nel mondo crittografico a partire da Gwyneth Paltrow, e passando per Ashton Kutcher, il dottor 'Gregory House' Hugh Laurie, e l'attore protagonista della saga 'Pirati dei Caraibi'.

Ci riferiamo chiaramente a Johnny Depp che l'anno scorso ha investito in una startup blockchain.
Autore: Filadelfo Scamporrino Fonte: News Trend Online

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.