-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 6 dicembre 2018

Piazza Affari tiene testa ai venditori: si torna a salire?


Nuova chiusura in calo per le Borse europee che dopo la flessione di martedì hanno continuato a perdere terreno, sulla scia delle forti vendute abbattutesi sempre ieri su Wall Street, rimasta chiusa per lutto nazionale. A fine sessione il Dax30 e il Cac40 sono scesi rispettivamente dell'1,19% e dell'1,36%, seguiti dal Ftse100 che ha perso l'1,44%.


Ben diversa la conclusione di Piazza Affari che, pur non evitando il segno meno, si è difesa decisamente meglio degli altri mercati europei Il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 19.328 punti, in calo dello 0,13%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 19.394 e un minimo a 19.108.



Il Ftse Mib ha avviato le contrattazioni già in netto calo, ma dopo aver testato area 19.100 ha dato vita ad un bel recupero che lo ha riportato a poca distanza dalla parità. 
La buona reazione di ieri lascia ancora sperare in una ripresa degli acquisti interrotti ieri dopo il buon rialzo di lunedì.
Al rialzo il primo target per l'indice è rappresentato dai massimi di novembre in area 19.600, superata la quale i corsi potranno allungare verso la soglia psicologica dei 20.000 punti, con eventuali estensioni rialziste fin verso area 20.200 nel migliore dei casi. 
Al ribasso la prima soglia supportiva da monitorare è quella dei 19.200/19.100, visto che un cedimento di questa porterà ad un test di area 19.000.

Se anche questo livello verrà ceduto, allora si avranno ulteriori vendite verso i 18.800/18.700 punti prima e in seguito in direzione die minimi dell'anno in area 18.500/18.400. 
Confidiamo in nuovi tentativi di recupero da parte del Ftse Mib, a molto dipenderà anche dal contesto generale degli altri mercati.
Lo sguardo sarà rivolto in particolare a Wall Street per vedere quale sarà l'intonazione domani dopo la chiusura odierna per festività e dopo il pesante sell-off di ieri. 

Ricca di eventi sarà la seduta sul fronte macro Usa visto che si conoscerà la stima ADP che in riferimento al mese di novembre dovrebbe evidenziare la creazione di 200mila nuovi posti di lavoro nel settore privato rispetto alle 227mila unità di ottobre.


Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione dovrebbero calare da 234mila a 226mila unità, mentre la bilancia commerciale ad ottobre dovrebbe mostrare un deficit di 54,9 miliardi di dollari, in peggioramento rispetto ai 54 miliardi precedenti. 
Il dato finale della produttività non agricola del terzo trimestre è atteso in rialzo del 2,3% rispetto al 2,2% precedente, mentre il costo unitario del lavoro dovrebbe mostrare un progresso dell'1,1%, in frenata rispetto all'1,2% dell'ultima lettura.


Per il dato finale dell'indice PMI servizi a novembre si prevede una conferma della lettura preliminare a 54,4 punti, in calo rispetto ai 54,8 punti di ottobre, mentre l'indice ISM servizi a novembre dovrebbe calare da 60,3 a 59,9 punti. 
In calendario anche gli ordini alle imprese che ad ottobre dovrebbe mostrare una flessione del 2% dopo il rialzo dello 0,7% precedente.

Nel pomeriggio è prevista un'audizione del presidente della Fed, Jerome Powell, che parlerà davanti al Congresso. 
Un'ora e mezzo dopo l'apertura di Wall Street sarà diffuso il report settimanale sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.



A mercati chiusi si conosceranno i risultati degli ultimi tre mesi di Broadcom, dai quali ci si attende un utile per azione di 5,58 dollari. 

In Europa l'unico dato macro sarà diffuso in Germania dove saranno resi noto gli ordini di fabbrica che ad ottobre dovrebbero mostrare un calo dello 0,1% dopo il rialzo dello 0,3% precedente.


Da seguire in Francia l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2023, 2025 e 2026 per un ammontare compreso tra 3 e 4 miliardi di euro. 

A Piazza Affari da seguire i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa e in attesa di novità dal meeting dell'Opec che avrà inizio domani per concludersi venerdì.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.