-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 6 dicembre 2018

Criptovalute: Bitcoin cric crac, crollo che spacca i timpani


Il 2018 per il Bitcoin potrebbe essere l'anno peggiore di sempre. Rispetto ai circa $ 14 mila di inizio anno, infatti, attualmente l'oro digitale passa di mano sotto i $ 3.800 con una perdita pari all'incirca al 73%, la peggiore di sempre per BTC nell'arco di un anno solare.

E rispetto al massimo storico, segnato nel mese di dicembre del 2017, il Bitcoin ha perso nell'arco di 12 mesi circa l'80% del suo valore rispetto alle performance stellari del passato.

Gli anni ruggenti del Bitcoin dal 2011 al 2017

In accordo con un'analisi di CoinDesk, riporta Carlos Terenzi su usethebitcoin.com, considerando l'anno solare il Bitcoin è aumentato del 1.473% nel 2011, e del 186% nel 2012.

Ma l'anno migliore è stato il 2013 quando i prezzi di BTC sono aumentati del 5.507% iniziando l'anno solare a $ 15 per poi chiuderlo vicino a quota $ 800 dopo aver toccato un massimo annuale sopra i 1.000 dollari.
Nel 2014 c'è stato un crollo nell'anno solare pari al 57% per poi registrare +35% nel 2015 e +125% nel 2016.

Il 2017, insieme al 2013, è stato per il Bitcoin ad oggi uno degli anni migliori con una rivalutazione dei prezzi pari al 1.431%.

I fondamentali del Bitcoin si stanno rafforzando secondo Anthony Pompliano

Anthony Pompliano, che è uno degli esperti più seguiti nel mondo crittografico, nonostante il crollo dei prezzi ha ribadito via Twitter come i fondamentali del Bitcoin si stiano rafforzando, e come l'oro digitale rimanga la risorsa più performante degli ultimi 10 anni. Inoltre, sempre via social l'esperto ha condiviso un articolo nel quale viene spiegato come il Bitcoin stia crescendo all'interno di un mercato ribassista.
Autore: Filadelfo Scamporrino Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.