-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 4 dicembre 2018

Bond oggi: quell’Argentina in $ è il massimo per il trader


Sugli altari! Il successo del G20 per l’Argentina è stato rilevante, soprattutto in termini di occasione per stringere relazioni commerciali con altri Paesi. E il caso più significativo riguarda la Cina, che ha concluso con Buenos Aires oltre 30 accordi e in particolare uno valutario grazie al quale le sue riserve aumenteranno di quasi 9 miliardi di dollari.
La crisi estiva sembra ormai lontana. In realtà non lo è, poiché il quadro generale resta molto problematico, con un’inflazione al 45% e tassi di interesse al 60%. Ciò non esclude che politicamente parlando l’Argentina sia oggi meno isolata rispetto a non molti mesi fa.

I governativi reagiscono bene

Effetto immediato per i suoi titoli di Stato, saliti ieri su Tlx dal 2 a oltre il 3%, con in risalto specialmente il lunghissimo 2117 a cedola 7,125% in $ (Isin US040114HN39), che ha messo a segno un +3,26% a 74,7 $.

E’ pur vero che il quadro grafico dall’avvio delle quotazioni a luglio è stato quasi solo negativo, con una prevalenza di fasi ribassiste. Il che era inevitabile considerando l’elevato rischio di credito (rating B) congiunto a una duration oltre 10, sebbene inevitabile per un bond dalla durata residua secolare.
Purtroppo la non lunga presenza sul secondario impedisce di calcolare un valore riferito alla volatilità, comunque molto alta controllando semplicemente l’andamento del grafico. Una veloce media mobile (meglio la 10 rispetto alla 20) ma più di tutto l’aiuto dello stocastico hanno già consentito di identificare due buoni trend rialzisti, con nel primo caso movimenti da sotto 70 Usd a massimi di 80 Usd e nel secondo da 74 a 78 Usd. 

Caratteristiche da trader

Il fatto poi che il taglio base sia di 1.000 Usd e lo spread denaro/lettera mediamente accettabile – sebbene variabile in fase anche di singola seduta – ne agevolano l’utilizzo da parte di chi effettua operazioni di breve-medio periodo, merito pure di una presenza stabile dei liquidity provider.

I volumi risultano mediamente significativi ma si nota un diverso andamento rispetto ad altre Borse europee, dove le quotazioni sono mediamente minori, mentre si registra un buon allineamento con quanto esposto da vari intermediari del mercato “Otc”. Rilevanti anche i valori di minimo e massimo della permanenza sul mercato: sono stati rispettivamente di 67 e 83,5 Usd, con una forchetta che conferma il potenziale interesse da parte di chi opera in ottica di trading.
Inutile segnalare nondimeno che si tratta di un bond spericolato, fattore che ne esclude la messa in portafoglio da parte di cassettisti o comunque di investitori di lungo periodo, pur con l’“appeal” di un rendimento lordo a scadenza del 9,54%, adeguato solo in parte a un rischio che la storia recente dell’emittente porta inevitabilmente a giudicare elevato se non elevatissimo.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.