-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 2 novembre 2018

Primi dubbi sul disgelo Usa-Cina. I mercati intanto salgono


Le voci sempre più insistenti di un disgelo tra le relazioni Usa-Cina e di una volontà più forte di Washington di arrivare a un accordo stanno facendo salire i mercati.

La reazione dei mercati

Le notizie trapelate da Bloomberg descrivono il presidente Usa Donald Trump intenzionato a chiedere ai funzionari della sua amministrazione di infittire le iniziative per la stipula di un possibile accordo commerciale con la Cina, accordo che, a questo punto, metterebbe fine alla più problematica delle guerre commerciali finora intraprese da Trump ovvero quelle con la seconda potenza mondiale.

La conseguenza immediata, oltre quella registrata su Wall Street, si è vista sul mercato del Vecchio Continente già questa mattina. Alle 10.30 l'indice Ftse Mib era in attivo dell'1,44%, il Ftse 100 dello 0,7%, il Dax dell'1,36% e il Cac 40 dell'1,33%.

I primi entusiasmi

Le conferme sulle intenzioni di Trump arriverebbero anche da un tweet da lui stesso scritto e in cui si dichiara ottimista dopo i colloqui avuto con il presidente cinese XiJinping prima degli incontri faccia a faccia programmati al summit del G-20 in Argentina a fine mese.
Un entusiasmo che se, come detto, ha coinvolto i mercati, pone anche qualche dubbio sulla tempistica: come fa notare Rob Carnell, capo economista di ING, le elezioni di medio termine negli Stati Uniti si terranno tra poco e la coincidenza sembra essere troppo strana per passare inosservata.

La view degli analisti

A rispondergli è Lanhee Chen, ricercatore presso l'Hoover Institution secondo cui Trump sarebbe seriamente intenzionato a raggiungere un accordo non solo per motivi politici ma anche perchè la guerra commerciale da ui creata sarebbe, stando alle sue considerazioni, l'unico, grande ostacolo per l'economia Usa nei prossimi mesi.
"Sono dell'idea che il presidente voglia davvero raggiungere un accordo con la Cina ad un certo punto.

Ritengo che entrambi stiano cercando un percorso per progredire.”
Non sembra essere dello stesso avviso Eurasia Group, società di consulenza geopolitica che, nonostante il tenore positivo dei tweet del giovedì di Trump, sottolinea che il divario tra le parti rimane ampio e le probabilità di una soluzione riguardante questioni chiave ancora basse; la pressione politica che grava su Trump in questo momento non è sufficiente a smuovere le acque.

Più che una conclusione effettiva, la mossa di Trump sembra essere un calcio di inizio, senza dubbio positivo, in una partita ancora lunga da giocare, soprattutto sul fronte della strategia dilpomatica.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.