-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 5 novembre 2018

Piazza Affari ottava molto impegnativa, tanti temi da monitorare


Con lo spread a 287 punti, ultima rilevazione di venerdì scorso, e con il FTSE MIB a 19.390,34 punti, Piazza Affari riparte nella seduta di oggilunedì 5 novembre del 2018, con ambizioni di recupero per la nuova ottava che, in ogni caso, sarà impegnativa su molti fronti.

Dando uno sguardo all'estero, ed in particolare in America, ad incombere è l'esito delle elezioni di Midterm, così come a Wall Street ci sono ancora molte società quotate chiamate a comunicare i dati dell'ultimo trimestre. 

Le trimestrali a Wall Street dopo il flop Apple

Tra queste, in particolare, spiccano le trimestrali di Marriott International (MAR), Eli Lilly and Company (LLY), Qualcomm (QCOM), Michael Kors Holdings Limited (KORS) e The Walt Disney Company (DIS).

E questo dopo che venerdì scorso l'ascesa dell'azionario a stelle e strisce ha fatto registrare uno stop a causa, principalmente, della reazione degli investitori alla trimestrale ed all'outlook della Apple (AAPL).

Titoli petroliferi in focus dopo le decisioni di Trump

Da monitorare, a Wall Street e non solo, sarà pure l'andamento dei titoli petroliferi dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato sanzioni all'Iran.

Sul fronte interno, invece, a tenere banco è sempre il dialogo Italia-Ue sulla manovra che potrebbe anche concludersi senza l'apertura di una procedura di infrazione.

Italia-Ue sulla manovra, le dichiarazioni del Ministro Di Maio al Financial Times

Da questo punto di vista il calo dello spread di venerdì scorso è un buon segnale, così come le dichiarazioni del vicepremier Luigi Di Maio al Financial Times, allo stesso modo, spingono nella stessa direzione.

Meno incidenza su Piazza Affari, almeno al momento, ha invece la crisi a fari spenti del Governo giallo-verde a causa di frizioni che spaziano dalla prescrizione al reddito di cittadinanza, e passando per le grandi opere. 

Crisi di governo improbabile nel breve termine

Al di là delle indiscrezioni e delle ipotesi politiche su queste frizioni, allo stato attuale è infatti bassa la probabilità che nel brevissimo termine possa scoppiare ufficialmente una crisi tra M5S e Lega.
Autore: Filadelfo Scamporrino Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.