-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 6 novembre 2018

ENI appesantito dal calo del petrolio, ma Hsbc resta buy


La seduta odierna prosegue in flessione per ENI che non riesce ad approfittare del recupero del Ftse Mib che ha praticamente azzerato le perdite. Il titolo, dopo aver guadagnato oltre mezzo punto percentuale ieri, perde terreno oggi sulla scia dell'arretramento del petrolio che sta accelerando al ribasso in direzione dei 62 dollari al barile.

Negli ultimi minuti ENI viene scambiato a 15,328 euro, con un calo dello 0,8% e oltre 6 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a oltre 10 milioni di pezzi. 
ENI non riesce a trovare sostegno nelle positive indicazioni arrivate da Hsbc, i cui analisti hanno confermato la raccomandazione "buy" sul titolo.

Il broker nell'ambito di una nota dedicata agli integrated oil globali, fa sapere di attendere una forte stagione delle trimestrali, con un cash flow visto in rialzo del 25%.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.