-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 5 novembre 2018

Elezioni americane di midterm: Surfing a Blue Wave


Salman Baig, Investment Manager del Cross Asset Solution team di Unigestion, spiegca che come è risaputo, negli ultimi anni la politica ha influenzato molto l'economia globale e i mercati finanziari, e le elezioni di mid-term di domani negli USA sono un altro esempio dei rischi geopolitici che gli investitori devono gestire.
Non siamo esperti politici, ma abbiamo una conoscenza approfondita dei driver economici e di mercato. Dopo aver considerato l’attuale situazione, nonché i probabili risultati e i loro effetti sulla politica, il nostro scenario di base è quello che vede un Congresso diviso, una modesta vendita di azioni americane, un calo dei rendimenti obbligazionari, e un dollaro USA sotto pressione.
La prima elezione di medio termine dopo l'insediamento di un nuovo presidente è spesso considerata come un referendum sulla nuova amministrazione della Casa Bianca - spiega Salman Baig -.

Barack Obama ha affrontò questa situazione nel 2010 dopo aver approvato l'Affordable Care Act (ACA). Durante le elezioni di mid-term di quell'anno, i Repubblicani ottennero il controllo della Camera vincendo più di 50 seggi, riducendo anche la maggioranza democratica al Senato. È improbabile che l'elezione di quest'anno sia diversa, poiché ogni parte la vede come un'opportunità per opporsi o sostenere Trump e le sue politiche.
Se i Democratici vincessero alla Camera, avrebbero la volontà e la capacità di aggiungere incertezza ai piani fiscali, alla politica estera e al futuro della stessa amministrazione Trump; viceversa, se ottenessero la maggioranza al Senato, la loro capacità di dirigere la politica cambierebbe solo marginalmente, poiché sarebbe probabilmente molto limitata (uno o due seggi).

Tuttavia, un Senato controllato dai democratici rafforzerebbe l'incertezza.
In entrambi gli scenari ci si aspetterebbe una vendita delle azioni statunitensi, un calo dei rendimenti obbligazionari e una pressione al ribasso del dollaro USA - spiega Salman Baig -. Ma poiché non riteniamo che i fondamentali cambieranno in modo significativo per gli Stati Uniti, le elezioni di mid-term rappresentano a nostro avviso un'opportunità di acquisto di azioni americane.
Anche se tutto ciò non è privo di rischi, in quanto l'incertezza potrebbe pesare sugli investitori per un certo tempo, rendendo più difficile che i fondamentali dell’economia americana si riaffermino.
D'altra parte, se i Repubblicani mantenessero la maggioranza in entrambe le Camere, i titoli azionari statunitensi probabilmente si rialzerebbero e i rendimenti aumenterebbero con il diminuire dell'incertezza.

Anche la politica "America First" sarà di nuovo al centro della scena, indicando una sovraperformance dei titoli azionari statunitensi rispetto ad altre economie e un dollaro USA più forte sulla scia di questa impostazione politica e di rendimenti più elevati. Tuttavia, sarà fondamentale posizionarsi in questo senso prima delle elezioni, quando i prezzi sono ancora attraenti.
Autore: Pierpaolo Molinengo Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.