-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 10 ottobre 2018

Piazza Affari rimbalza, ma resta vicina alla zona di pericolo


Conclusione leggermente positiva ieri per le Borse europee che, malgrado non poche incertezze, sono riuscite a dare vita ad un timido recupero dopo le vendite delle ultime sessioni. 
Il Ftse100 si è accontentato di un frazionale rialzo dello 0,06%, mentre il Dax30 e il Cac40 sono saliti rispettivamente dello 0,25% e dello 0,35%.


Ad indossare la maglia rosa è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi a 20.062 punti, con un rialzo dell'1,06%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 20.137 e un minimo a 19.679 punti. 
Quella odierna è stata una seduta molto volatile per l'indice delle blue chips che ha cambiato più volte direzione di marcia, prima di imboccare la via dei guadagni e terminare le contrattazioni in salita.


L'indice è sceso ad aggiornare i minimi dell'anno con una flessione poco sotto i 19.700 punti, avviando poi un netto recupero che lo ha portato a riconquistare la soglia dei 21.000 punti in chiusura di sessione. 
Una conferma dei corsi al di sopra dell'area di prezzo appena segnalata favorirà ulteriori rimbalzi in direzione dei 20.200 punti prima e in seguito verso area 20.500.
Se il Ftse Mib riuscirà ad avere ragione anche di questo ostacolo potrà ambire ad ulteriori apprezzamenti nel breve con step successivi a 20.700/20.800 punti prima e in seguito in area 21.000. 
ritorni al di sotto dei 20.000 punti manterranno un elevato livello di incertezza per il Ftse Mib che potrebbe tornare a mettere sotto pressione i minimi dell'anno in area 19.800/19.700 punti.


L'eventuale cedimento di questa soglia  favorirà con buona probabilità un'accelerazione ribassista verso i 19.500 punti in prima battuta e in seguito in direzione dei 19.200/19.200 punti, in corrispondenza dei quali si dovrebbe assistere ad un primo tentativo di recupero.

Come dimostrato dall'andamento delle ultime sessioni e in particolare di quella odierna, i movimenti del Ftse Mib continuano ad essere strettamente legati a quelli dello spread BTP-Bund e alle indicazioni che arrivano quotidianamente dal fronte politico, con gli occhi sempre puntati sulla manovra del Governo.  

Sul fronte macro Usa oggi oltre all'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari si conosceranno i prezzi alla produzione che a settembre dovrebbero mostrare un rialzo dello 0,2%, in recupero rispetto al calo dello 0,1% precedente, e anche la versione "core" è vista in salita dello 0,2% dopo la flessione dello 0,1% di agosto.

Per le scorte all'ingrosso di agosto si stima un rialzo dello 0,7% dopo lo 0,6% di luglio.
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia. 
Da segnalare un discorso di Robert Kaplan, presidente della Fed di Dallas, oltre al quale parlerà John Williams, a capo della Fed di New York, ma a prendere la parola saranno anche Charles Evans e Raphael Bostic, presidenti rispettivamente della Fed di Chicago e di Atlanta.



In Europa si guarderà alla Francia dove è attesa la produzione industriale di agosto che dovrebbe salire dello 0,4%, in frenata rispetto allo 0,7% precedente. Lo stesso dato in Italia dovrebbe mostrare una variazione positiva dell'1,1%, dopo il calo dell'1,8% precedente.

Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 10 anni per un ammontare massimo di 3 miliardi di euro, mentre in Grecia saranno collocati titoli con scadenza a 3 mesi per un importo di 625 milioni di euro. 

A Piazza Affari segnaliamo Pierrel che presenterà i conti del terzo trimestre di quest'anno, mentre Trevi Group alzerà il velo sui numeri del primo semestre.


Sotto i riflettori i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel pomeriggio. 

Da seguire con attenzione l'asta dei BOT con scadenza ad un anno per un ammontare di 6 miliardi di euro. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.