-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 9 ottobre 2018

Piazza Affari in un buco nero, banche e finanza senza salvagente


In Italia le banche e la finanza non sono nell'agenda di Governo, o comunque non stanno di certo ai primi posti.
A ribadirlo ieri è stato il vicepremier Matteo Salvini durante un'altra giornata di passione per il mercato azionario italiano e per i titoli di Stato. La nota di aggiornamento al Def sembra aver innescato un terremoto che potrebbe portare in Italia a nuove crisi bancarie

Clima da campagna elettorale permanente non aiuta


Il clima è quello da campagna elettorale permanente al punto che proprio il Ministro dell'Interno, riferendosi all'Ue, ha ribadito di voler cambiare le regole del condominio.
E sulla moneta unica le dichiarazioni del Ministro sull'euro sono state rassicuranti ma solo in parte visto che il Governo non è intenzionato a toccarla, ma non la ritiene irreversibile in quanto ...
'Di irreversibile c'è solo la morte'.

Governo impassibile dinanzi al rischio di nuove crisi bancarie

A questo punto è lecito ipotizzare che il Governo, concentrato su reddito di cittadinanza, quota 100 sulle pensioni e flat tax, non muoverà un dito qualora, con uno spread a 400 punti, qualche istituto di credito italiano dovesse iniziare a dover fare i conti con un aumento di capitale.
In altre parole, rispetto al passato, in Italia banche e finanza sono senza il salvagente statale, il che significa che i mercati dovranno prima o poi adeguarsi al nuovo scenario ed alle posizioni di un governo giallo-verde che, come in un tavolo finale di poker, è pronto a lanciare l'all-in di fronte ad un avversario come l'Ue che, per quel che riguarda le posizioni di comando, ha i giorni contati in vista delle Elezioni Europee del prossimo anno.

Torneremo alla drammatica estate del 2011?

Nello stesso tempo sono tanti, troppi i giorni che mancano al maggio del 2019, e sono più che sufficienti per riportarci in teoria verso la drammatica estate del 2011.

In tal caso aumenterebbero esponenzialmente i rischi di ritorno dell'Italia in recessione a fronte di una contrazione economica che di certo non potrebbe essere contrastata con le misure in deficit programmate nei giorni scorsi dal Governo.
Non ci sarebbe reddito di cittadinanza che tenga.
Autore: Filadelfo Scamporrino Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.