-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 1 ottobre 2018

Piazza Affari: i titoli più importanti della giornata


Dopo il venerdì nero che ha chiuso la settimana scorsa ed anche il mese di settembre, oggi Piazza Affari tenta un rimbalzo tecnico, aiutato dai titoli petroliferi e da alcuni bancari che, dopo una mattinata di incertezza, si spostano al giro di boa, verso una rimonta. 

Bancari sotto i riflettori

Lo spread nel frattempo si è stabilizzato poco sopra i 270 punti con una decennale tricolore che rende il 3,13% sebbene i timori continuino a restare alti.

Per questo motivo sotto i riflettori restano ancora le banche (Citigroup ha tagliato il rating di molte di loro) in particolare i grandi nomi con Unicredit, Intesa Sanpaolo, Banco BPM, BPER Banca. Poco dopo le 15 circa sono state rispettivamente fotografate a +0,12%, -0,34%%, -1,55% e -1,4%.
Alle 15.30 l'indice italiano registrava un attivo pari a 0,63% sullo sfondo di un'Europa che vede il Cac 40 a +0,35%, il Ftse 100 a -0,11% e il Dax a +0,8,6%.
Una spinta verso un certo ottimismo è arrivata anche dalla chiusura del nuovo patto NAFTA tra Usa e Canada, dopo la precedente firma con il Messico. Il vecchio North American Free Trade Agreement firmato nel 1994 Bill Clinton e che si occupava di regolare gli scambi commerciali tra Stati Uniti, Messico e Canada, sarà sostituito dall'UMSCA (United States-Mexico-Canada Agreement).

Il patto appena siglato prevede nuove regole riguardanti il commercio digitale e la proprietà intellettuale ma anche una maggiore presenza dei prodotti agricoli USA sul mercato canadese.
La conferma della firma è stata data in nottata anche dal rappresentante per il Commercio USA, Robert Lighthizer e dal ministro degli Esteri canadese Chrystia Freeland.

Il fronte politico

Sul fronte politico italiano, intanto, non si spengono le polemiche per la decisione resa nota giovedì sera, da parte del governo italiano, di portare il livello del deficit Pil nel prossimo documento di economia e finanza al 2,4%, nonostante la quasi certa bocciatura da parte dell'Unione.

Una bocciatura che però, secondo i vertici italiani, e nello specifico per voce del ministro dell'Economia Giovanni Tria non terrebbe eventualmente conto del fatto che con la manovra presentata, il debito/pil scenderà di un punto l'anno per i prossimi tre anni grazie a una previsione di crescita che parte da un 2019 con +1,6% per arrivare a un 2020 all'1,7% nel 2020.
In teoria dal momento che a parte le indiscrezioni trapelate dalla stampa non c'è ancora nulla di ufficiale. L'attesa è dunque non solo per le parole di Tria all'Eurogruppo, con tanto di presenza dei commissari europei Dombrovskis e Moscovici, ma anche per il testo ufficiale che, successivamente, dovrà essere presentato anche la parlamento italiano per la votazione.

I protgonisti a Piazza Affari 

Guardando ai protagonisti della seduta a Piazza Affari il primo titolo che salta all'occhio, per quanto anticipato sul nuovo NAFTA, è FCA.

Intanto i vertici annunciano la composizone del nuovo team ai vertici dell'azienda: i principali incarichi vedono Pietro Gorlier nominato Chief Operating Officer (Coo) della regione Emea, Ermanno Ferrari Ceo di Magneti Marelli, Harald Wester è Chief Operating Officer di Maserati. Il titolo del Lingotto alle 15.13 registra un vantaggio del 3,1% anche grazie alla firma sul nuovo North American Free Trade Agreement.
Situazione difficile per Telecom Italia a causa della gara sulle frequenze 5G, caratterizzata da un forte incremento delle offerte totali per le frequenze 3.7 GHz. Non solo ma alla lotta delle cifre si unisce anche quella dei nomi, con un aumento dei competitor che vedono i più accaniti in Iliad e Vodafone sui blocchi da 20 MHz mentre Wind si sta concentrando su 80MHz.

Di questo passo l'impegno economico di Tim potrebbe rivelarsi più oneroso rispetto a quanto inizialmente preventivato. Alle 15.15 il titolo arriva a un passivo del 2,5%. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.