-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 8 ottobre 2018

Piazza Affari è senza paracadute: rischi in aumento nel breve


Anche la prima seduta dela nuova settimana non ha riservato nulla di buono per le Borse europee che hanno continuato a scivolare verso il basso, vivendo una giornata simile a quella di venerdì scorso. Il Cac40 e il Ftse100 sono scesi rispettivamente dell'1,1% e dell'1,16%, ma è andata ancora peggio al Dax30 che ha chiuso in rosso dell'1,36%.
La peggiore performance è stata quella di Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi a 19.851 punti, con una flessione del 2,43%,dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 20.175 e un minimo a 19.812 punti.

Ftse Mib sui minini da un anno e mezzo: cosa aspettarsi ora?

L'indice delle blue chips oggi ha avviato gli scambi in gap-down, violando già in apertura i minimi dell'anno in area 20.200 che sono stati aggiornati nel corso della seduta, con una discesa dei corsi su livelli che non vedevano ormai da circa un anno e mezzo.
Come anticipato nelle rubriche dei giorni scorsi, la rottura dei minimi in area 20.200 ha provocato un deterioramento del quadro tecnico, con il Ftse Mib che al momento è riuscito ad arrestare la sua discesa in corrispondenza del supporto in area 19.800, anche se questo non offre alcuna garanzia per il futuro.
Da una parte è anche possibile assistere ad un tentativo di recupero che da area 19.800 potrebbe vedere il Ftse Mib risalire la china dapprima verso i 20.000 punti e in seguito in direzione dei precedenti minimi dell'anno a ridosso dei 20.200 punti.
Ulteriori salite porteranno alla chiusura del gap-down aperto oggi in area 20.300, riconquistata la quale ci sarà spazio per un allungo verso i 20.500 punti.

Oltre tale livello il Ftse Mib potrà puntare ai 20.700/20.800 punti per poi mettere nel mirino la soglia psicologica dei 21.000 punti, ma il raggiungimento di queste ultime aree di prezzo appare prematuro nell'immediato.
Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?
Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com
Qualsiasi possibilità di recupero verrà negata in caso di violazione dei minimi odierni in area 19.800, sotto cui la discesa dell'indice proseguirà verso il sostegno successivo dei 19.500 punti.

Alla violazione di questa soglia bisognerà inevitabilmente spostare l'attenzione sui 19.200 punti prima e in seguito sull'area dei 19.000 che in prima battuta dovrebbe contenere la spinta ribassista del mercato.
L'evoluzione delle ultime sedute conferma la fragilità del nostro mercato che appare sempre più dipendente dagli sviluppi sul fronte politico.
Le tensioni sono molto elevate e potrebbero ulteriormente inasprirsi, motivo per cui è consigliata la massima cautela visto che c'è il rischio reale e concreto di ulteriori peggioramenti nel breve.

I market movers in America

Sul fronte macro Usa domani si conoscerà solo l'indice settimanale Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene statunitensi.
In calendario un discorso di Robert Kaplan, presidente della Fed di Dallas, oltre al qual parlerà anche John Williams, numero uno della Fed di New York.

Da seguire anche gli interventi di Patrick Harker e di Charles Evans, a capo rispettivamente della Fed di Philadelphia e di Chicago.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa si guarderà alla Germania dove sarà diffusa la bilancia commerciale di agosto che dovrebbe evidenziare un surplus in aumento da 15,8 a 16,4 miliardi di euro.

Da seguire in Spagna l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 6 e a 12 mesi per un ammontare compreso tra 4 e 5 miliardi di euro.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.