-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 10 ottobre 2018

Piazza Affari choc e soprassalto, manovra economica è ruspante


Associando la manovra economica del Governo gialloverde ad un prodotto, allora questa, nel ritenere che sia 'ruspante', sarebbe naturale, genuina, non artificiale e non contraffatta.
Se fosse una persona, sarebbe semplice ma un po’ grezza, mentre se fosse un animale sarebbe allevata in libertà all’aria aperta, in maniera tradizionale. 

Troppo ottimismo sulla crescita economica, ma il Governo non cede

Questo per dire che con la nota di aggiornamento al Def si va verso una Legge di Stabilità 2019 che, salvo modifiche è revisioni profonde, sarà in tutto e per tutto fatta in casa, di stampo giallo-verde e caratterizzata da coperture che ancora non sono chiare, ma anche da dati prospettici sulla crescita economica che, a detta di molti, sono improntati all'ottimismo

Clamoroso ma non troppo, Ufficio parlamentare di bilancio boccia la nota Def


Il mercato azionario italiano, dopo l'incoraggiante rimbalzo della vigilia del FTSE MIB con un +1,06%, è chiamato a reggere allo scenario politico, di M5S e Lega, del tutto contro tutti in nome delle promesse fatte agli italiani in campagna elettorale.

E se per ora, come previsto, le reazioni dell'Ue alla manovra sono quelle che vanno verso la bocciatura, non è meno clamorosa la posizione dell'Ufficio parlamentare bilancio che non ha validato la nota Def in quanto 'non rispetta le regole' con un conseguente 'rischio di giudizio grave da parte dell'Ue'.

Ministro Savona sullo spread, 'Sono abbastanza sicuro che non arriverà a 400'

'Andiamo avanti' è stata la risposta all'unisono dei due vice premier Salvini e Di Maio, mentre ieri il Ministro Savona ha dichiarato, in accordo con quanto è stato riportato da IlFattoQuotidiano.it, che ...
'Se lo spread ci sfugge, allora la manovra deve cambiare', 
ma ...
'Sono abbastanza sicuro che non arriverà a 400'.

Crescita economia italiana, i numeri del Def sono sballati?

Se il rapporto deficit/PIL al 2,4% nel 2019 è una scelta legittima del Governo italiano, sebbene al momento da Bruxelles non arrivino buoni segnali, diverso è invece il discorso sulle stime di crescita economica per i prossimi tre anni.

Proprio sulle prospettive, infatti, l'Ufficio parlamentare bilancio ha deciso di non mettere il sigillo alla nota di aggiornamento al Def, ragion per cui, nonostante i proclami di mantenere la barra dritta, i numeri del Documento di economia e finanza dovranno essere cambiati.

Dovranno essere meno virtuali e più agganciati all'attuale realtà economica e sociale del nostro Paese.
Autore: Filadelfo Scamporrino Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.