-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 2 ottobre 2018

Mobius: Usa e Cina devono trovare un accordo al più presto


Ci sarà "sangue nelle strade" finché la Cina e gli Stati Uniti non raggiungeranno un accordo commerciale. Non usa mezzi termini Mark Mobiusper indicare le sue paure circa le conseguenze di quella che è a tutti gli effetti una vera e propria guerra.

I tentativi falliti

Anche perché nonostante i diversi tentativi, le delegazioni che si sono incontrate diverse volte nel corso dell'anno non sono state in grado di arrivare ad un accordo.

E più andrà avanti questo stallo, più saranno le difficoltà non solo per riuscire a trovare un accordo ma anche solo per gli scambi commerciali tra le parti e tra le diverse nazioni. Infatti il protezionismo attuato dalle prime due potenze mondiali rischia di rallentare i flussi commerciali a livello globale.

La view di Mobius 

La Cina ha attualmente un deficit commerciale di 300 milioni di dollari, il che non è certo un elemento che possa permettere a Pechino di scendere facilmente a compromessi; più facile che ciò accada, fa notare Mobius, attraverso un lungo percorso, ma intanto continuerano ad esserci seri problemi.

Anzi, come ha detto lo stesso Mobius “nel frattempo ci sarà molto sangue per le strade". La prima a partire con dei provvedimenti restrittivi sul fronte dei dazi è stata Washington con l'aumento delle tariffe su acciaio e lavatrici, un primo passo che nasceva dall'accusa di un deficit commerciale troppo alto e soprattutto da regole troppo restrittive per le società statunitensi che operavano su territorio cinese, obbligate, tra l'altro, a dar vita ad una partnership con una società cinese a cui devono passare tutte le proprie conoscenze tecniche.

Nuove speranze

La firma di un nuovo accordo tra Usa, Messico e Canada, accordo che va a sostituire il vecchio NAFTA firmato nel 1994 dall'allora presidente Usa Bill Clinton ha creato nuove, positive attese per i futuri rapporti tra Usa e Cina: parlando anche al Salone di Parigi, Johan van Zyl, presidente e CEO di Toyota Europe, ha dichiarato di aver dato il benvenuto al nuovo accordo e spera che possa segnare l'inizio di nuove trattative commerciali in tutto il mondo con il progressivo stop alle varie misure protezioniste presenti nel mondo.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.