-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 10 ottobre 2018

Migliorano richieste USD perché prevale l’avversione al rischio


Euro poco amato

By Arnaud Masset
La moneta unica non è riuscita a spezzare il forte momentum del biglietto verde. L’EUR/USD è bloccato sotto 1,15, perché gli investitori sono preoccupati per lo scontro fra l’Italia e l’UE sul bilancio italiano. L’aumento dei rendimenti dei titoli sovrani del paese farà stare con il fiato sospeso i partecipanti al mercato fino alla fine.
Ieri, l’ufficio parlamentare di bilancio si è rifiutato di approvare il bilancio proposto dal governo, dicendo che le stime di crescita in esso contenuto sono troppo ottimiste (1,5% nel 2019, 1,6% nel 2020 e 1,4% nel 2021).
Il ministro dell’Economia Giovanni Tria interverrà di nuovo mercoledì mattina.

Considerati gli ultimi commenti del vice-premier Di Maio, è improbabile che la nuova proposta si discosti molto da quella presentata ieri. Alla luce degli sviluppi sul mercato azionario, sembra che gli investitori non siano ottimisti sul potenziale esito dell’odierna seduta parlamentare.
Il FTSE MIB ha ceduto lo 0,45%, il DAX lo 0,50% e il CAC 40 è scivolato dello 0,75%. In assenza di sviluppi – positivi – degni di nota, oggi il mercato finanziario sarà d’umore cupo.

Sollievo per il rand sudafricano

By Vincent Mivelaz
Il rand sudafricano è ancora sotto pressione.

La crescita economica rimane fiacca, invece l’inflazione continua a superare la fascia obiettivo del 3-6%. Inoltre, il recente tentativo di modificare la legge costituzionale per l’esproprio di terreni senza indennizzo per chi possiede più di 12.000 ettari si sta rivelando più difficile di quanto inizialmente prospettato dal partito di governo ANC.
Sembra, tuttavia, che la tendenza stia cambiando.
La recente debolezza dell’USD rispetto alle valute emergenti, insieme al pacchetto di stimoli del presidente Cyril Ramaphosa, stanno facendo migliorare il sentiment degli investitori. Ieri il mercato ha accolto positivamente le dimissioni del ministro delle Finanze Nhlanhla per casi di corruzione legati alla famiglia Gupta e alla nomina dell’ex governatore della banca centrale Tito Mboweni, facendo salire il rand quasi del 2% su base infragiornaliera contro il biglietto verde.

Lo ZAR continua dunque a trarre vantaggio dagli eventi attuali, mettendo da parte le incertezze. Con l’attuale rimbalzo da 14,56 (minimo 9 ottobre), l’USD/ZAR dovrebbe salire leggermente, avvicinandosi a 14,70 nel breve termine.
Autore: Swissquote Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.