-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 2 ottobre 2018

Btp pesanti, spread a 300 su timori conti pubblici e scontro con Europa

MILANO (Reuters) - Chiusura pesante, sui minimi, per i Btp, che scontano le preoccupazioni sui conti pubblici italiani e il clima di scontro tra Roma, Bruxelles e partner europei sul tema della manovra.
** Anche se la nota di aggiornamento al Def arriverà non prima di domani, ad agitare i mercati è l'intenzione dichiarata del governo di portare il deficit/Pil al 2,4% per i prossimi tre anni, con l'obiettivo di finanziare misure espansive come reddito di cittadinanza e taglio delle tasse, mettendo a rischio l'impegno a una riduzione del rapporto debito/Pil.
** Già numerose sono le critiche e le prese di posizione espresse dall'Ue e dagli altri governi della zona euro; il presidente della Commissione Juncker è arrivato a evocare per l'Italia uno scenario greco e la prospettiva della fine dell'euro [nL8N1WH6A8].
** A rendere ancora più tesa la situazione, stamane Claudio Borghi, esponente euroscettico della Lega, ha ribadito la convinzione che l'Italia possa risolvere i suoi problemi con una propria moneta; Borghi ha poi precisato che l'uscita dall'euro non è nel programma di governo [nL8N1WI202] ma questo è stato sufficiente per lanciare in mattinata lo spread oltre quota 300, ai massimi dal fine maggio, avvero dai giorni più caldi della nascita del governo Lega-M5s.
** Il vice premier Di Maio è intervenuto nel pomeriggio per affermare che parlamentari come Borghi possono esprimere le loro opinioni senza paura dello spread [nL8N1WI52H].
Di seguito il balzo dello spread Btp/Bund seguito all'annuncio del deficit/Pil al 2,4% giunto giovedì sera:
** Dopo un picco in apertura a quota 302, quasi 20 punti sopra la chiusura di ieri, lo spread ha attenuato la salita a metà pomeriggio, scivolando brevemente sotto 290, salvo poi riportarsi in chiusura sul massimo intraday.
** Il tasso decennale italiano ha oscillato in giornata tra un picco di 3,44%, massimo da fine febbraio 2014, e un minimo di 3,34%, contro il 3,31% della chiusura di ieri. Ampia anche l'oscillazione del rendimento biennale, tra 1,62% e 1,38%.
** Lo spread Italia/Spagna ha allargato oggi di 10 punti a 187, quello sul Portogallo di 11 a 151.
** Domani si tiene la nuova operazione di concambio in titoli di Stato, la seconda del 2018. Il Tesoro offre fino a 2,5 miliardi di euro del Btp settembre 2028 cedola 4,75% ritirando Btp sulle scadenze febbraio 2019, ottobre 2020, novembre 2020 e maggio 2021 cedola 3,75% [nL8N1WH5XF].

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.