-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 6 settembre 2018

TIM avanza: l'attacco di Vivendi apre nuovi scenari speculativi?


A Piazza Affari non scema l'interesse per Telecom Italia che ormai da qualche tempo sta facendo parlare di sè, complice la pessima performance degli ultimi mesi. Proprio in questi giorni il titolo è sceso sui minimi degli ultimi cinque anni, fallendo ieri un primo tentativo di recupero, visto che la sessione si è conclusa con un ribasso di circa un punto e mezzo percentuale.

Telecom Italia tenta di nuovo il recupero

Quest'oggi Telecom Italia ci riprova e, pur avendo già ritracciato dai massimi intraday, si mantiene in positivo, mostrando una maggiore forza relativa rispetto al mercato.

Negli ultimi il titolo viene fotografato a 0,5232 euro, con un rialzo dell'1,12% e oltre 53 milioni di azioni scambiate, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 90 milioni di pezzi.

Vivendi: duro attacco alla gestione di TIM

A mantenere alta l'attenzione su Telecom Italia è lo scontro avvenuto nelle ultime ore tra Vivendi e alcuni manager della società telefonica italiana.
Il gruppo francese, maggiore azionista di TIM, ha diffuso ieri un comunicato, nel quale ha attaccato la gestione la governance dell'ex monopolista italiano.
Vivendi è preoccupato per la gestione disastrosa da quando il fondo Elliott ha acquisito il controllo del Cda in seguito all'assemblea del 4 maggio scorso, e considera drammatica la performance del titolo.

Quest'ultimo ha infatti accusato una flessione del 35% dal 4 maggio, a dispetto delle promesse di Elliott che aveva parlato di un raddoppio del valore entro due anni.
Il gruppo francese definisce fallimentare la nuova governance, aggiungendo che la diffusione di indiscrezioni ha danneggiato le operazioni e i risultati di Telecom Italia, fermo restando che Vivendi resta convinta del potenziale di crescita del gruppo.

La replica del consigliere Ferrari e del presidente Conti

Il duro attacco di Vivendi ha suscitato immediate reazioni, tanto che Massimo Ferrari, consigliere indipendente di TIM, ha dichiarato che il gruppo non ha bisogno di chiacchiere, ma di fatti: decisioni importanti ed execution.
Ferrari ha aggiunto che in tutto il mondo e in particolare in Italia, i commenti sul funzionamento della governance si fanno nelle sedi opportunità, ossia nei Cda, ma fino ad oggi non ce n'è stato nessuno.


A suo dire la verità che le aziende devono essere gestire dal management con decisioni assunte nell'ambito di piani industriali approvati dal Cda.
A respingere le accuse anche il presidente di Telecom Italia, Fulvio Conti, il quale ha espresso profondo rammarico per gli attacchi di Vivendi sull'operato dell'azienda.
Il presidente ha inoltre sottolineato l'unità del Cda nell'esecuzione del piano industriale, elaborato dalla stessa Vivendi durante la sua gestione.
Vorresti imparare ad affrontare al meglio crolli come quello accusato da Telecom Italia?
Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

Cosa c'è dietro l'attacco di Vivendi? Il commento di Equita SIM

Stando a quanto scrive il Sole 24 Ore, gli obiettivi dell’attacco di Vivendi potrebbero essere diversi e tra gli altri ci potrebbe essere quello di supportare l'AD Genish, che voci di stampa danno in uscita.

Gli analisti di Equita SIM però fanno sapere che l’attacco alla gestione del gruppo non sembra pero? molto coerente con questa ipotesi.
Un altro obiettivo potrebbe essere riaccendere una battaglia sul controllo del CdA, vista la delusione del mercato sulla performance del titolo.
Questo obiettivo potrebbe essere realistico secondo la SIM milanese, anche se a detta degli analisti e? difficile imputare ad oggi responsabilita? al CdA che ha iniziato a operare su un piano proposto da Vivendi e con pieni poteri gestionali affidati a un CEO espresso dalla lista di Vivendi stessa.
Equita SIM non esclude che il gruppo francese possa mirare ad approfittare dei corsi depressi di Telecom Italia per proporre un’OPA "a sconto", quindi con un premio contenuto sulle attuali quotazioni del titolo, per raccogliere sufficienti adesioni per superare il 25%.
Uno scenario però definito improbabile dagli analisti, visto l’atteggiamento tenuto dal Governo precedente sul Golden Power e alla luce del contesto attuale dei rapporti tra Francia e Italia.
Confermata la strategia bullish su Telecom Italia che per la SIM milanese resta da acquistare con un prezzo obiettivo a 0,85 euro.

La view di Fidentiis

A puntare sul titolo è anche Fidentiis che invita ad acquistare, segnalando che l'attacco di Vivendi potrebbe essere una buona notizia per il titolo, visto che potrebbe riaccendere la speculazione di un ritorno del gruppo francese, magari in occasione della prossima assemblea che si terrà in autunno.
Gli analisti di Fidentiis ritengono inoltre che anche un'eventuale uscita anticipata dell'Ad Genish potrebbe avere risvolti positivi nel lungo termine, visto che un nuovo CEO più allineato alla visione di Elliott potrebbe accelerare alcune delle iniziative presentate nei mesi scorsi.
Nel breve però l'uscita di Genish sarebbe letta negativamente dal mercato, perchè verrebbe percepita come un'altra rilevante interruzione dell'attività di Telecom Italia.

Non esclusa nuova assemblea: riparte la speculazione sul titolo?

Mediobanca non esclude che entro la fine del 2018 si possa avere la terza assemblea di fila, spiegando che la percezione di un Cda diviso potrebbe alimentare la volatilità su Telecom Italia in Borsa, malgrado i prezzi attuali offrano un potenziale di upside sulla base dei fondamentali.

Gli analisti di Mediobanca mantengono invariata la raccomandazione "outperform" sul titolo, con un target price a 1,2 euro.
Al coro degli ottimisti si aggiunge anche Banca IMI che suggerisce di acquistare Telecom Italia, con un fair value a 1,05 euro. Gli analisti non escludono una nuova assemblea per un rimpasto del Cda, spiegando che un nuovo scontro per il controllo del gruppo telefonico potrebbe far ripartire la speculazione.
Non mancano però le cattive notizie, rappresentate dalle incertezze sulla governance e sulla struttura del management, in un momento non cerro facile per Telecom Italia, chiamata ad affrontare una maggiore competitività e una trasformazione dei trend di settore.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.