-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 3 settembre 2018

Spread e BTP volatili: rischio o opportunità? La view dei broker


Seduta volatile quella odierna per il mercato obbligazionario italiano che ha visto lo spread BTP-Bund muoversi in maniera altalenante, a conferma dell'elevata incertezza avvertita dagli operatori. 
Questo mattina il differenziale tra il decennale tedesco e quello italiano ha avviato gli scambi in calo, scendendo anche al di sotto dei 283 punti, salvo risalire con decisione la china e impennarsi nel primo pomeriggio, quando è stata raggiunta quota 293 basis points.
Da questo livello si è avuto un ripiegamento con lo spread che ora viaggia poco al di sotto dei valori del close di venerdì scorso a 288,6 punti base. In calo anche il rendimento del decennale che si mantiene comunque oltre la soglia del 3,2% e precisamente al 3,21%, rispetto ai massimi intraday toccati poco sopra il 3,27%.


Il mercato questa mattina ha reagito bene al verdetto di Fitch che venerdì scorso ha deciso di confermare a "BBB" il rating dell'Italia, abbassando però l'outlook da "stabile" a "negativo". 
L'agenzia ha segnalato che il debito italiano, già molto elevato, rischia di diventare ancora più vulnerabile a shock esterni per via dell'allentamento fiscale del nuovo Governo.

Il taglio dell'outlook era già scontato dal mercato, mentre alcuni operatori si attendevano già venerdì anche una riduzione del rating da parte di Fitch. La conferma della valutazione del merito di credito, almeno per il momento, ha allentato le tensioni sui BTP, il cui movimento positivo di questa mattina, come spiegato dagli esperti di MPS Capital Services, è da ricondurre anche alle dichiarazioni del Ministro delle Finanze.

Giovanni Tria, nell'ambito di un'intervista rilasciata a Repubblica, ha affermato che l'Italia non è fragile, non è il malato d'Europa, ricordando che il Governo più volte ha ribadito che le riforme saranno portate avanti nell'ambito dell'equilibrio dei conti pubblici. 
Il ministro ha inoltre aggiunto che quando a fine mese questo impegno diventerà un fatto con la nota di aggiornamento del Def, lo spread BTP-Bund si sgonfierà.

Per il momento il differenziale tra il decennale tedesco e quello italiano si conferma su livelli decisamente elevati, a poca distanza dalla soglia dei 300 punti base. 
L'allentamento delle tensioni visto questa mattina almeno per ora sembra aver avuto vita breve, ma c'è chi guarda con ottimismo al futuro.

Secondo gli analisti di Kbc i BTP potrebbero registrare un breve rally guidato proprio dal mancato downgrade di Fitch, visto che l'esito peggiore è stato evitato, almeno per ora. 
A detta di Danske Bank il mercato ha già prezzato sui BTP una sforbiciata del rating italiano, visto che scambiano come quelli di un Paese con un rating inferiore a quello corrente.
Alla luce di ciò, secondo gli analisti anche una revisione della valutazione da parte di Fitch avrebbe avuto un impatto relativamente limitato.  
A guardare con una certa fiducia alle prospettive future dell'obbligazionario tricolore sono anche gli esperti di Edmond de Rothschild, i quali ritengono che i rischi politici siano già in gran parte riflessi nelle attuali valutazioni dei BTP che ora sono particolarmente interessanti.


Gli analisti riconoscono che un lungo periodo di incertezza politica in Italia contribuirà ad alimentare la volatilità, ma al contempo darà vita anche a delle opportunità. 
Diversa la posizione degli strategist di Nordea i quali avvertono che ogni recupero dei BTP in questa fase sarà passeggero e di breve durata.
A loro dire gli investitori dovranno prepararsi ad alcuni mesi ben più turbolenti di quelli vissuti fino ad ora. 
Secondo Nordea potrebbe essere necessario il raggiungimento di rendimenti ben più alti di quelli correnti, prima che il Governo decida di tornare sui suoi passi e di rivedere i piano di aumento della spesa pubblica.


La volatilità sicuramente continuerà a dominare la scena, come evidenziato da Chris Iggo, fixed-income chief investment officer di Axa Investment Managers, il quale ritiene che la stessa non solo non sia finita, ma possa addirittura aumentare.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.