-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 3 settembre 2018

Piazza Affari: un rimbalzo di scarso aiuto. Si scende ancora?


I cali delle ultime due sedute hanno lasciato il posto ad un rimbalzo oggi per le Borse europee che hanno lasciato indietro solo il Dax30. Quest'ultimo è infatti sceso in controtendenza dello 0,14%, mentre il Cac40 e il Ftse100 sono saliti rispettivamente dello 0,13% e dello 0,97%.

Il Ftse Mib reagisce dai minimi, ma per ora non basta

In luce verde anche Piazza Affari dove il Ftse Mib, malgrado non poche incertezze e un andamento altalenante, è riuscito a terminare gli scambi in positivo, salendo dello 0,62% a 20.395 punti, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 20.413 e un minimo a 20.253 punti.  
Anche oggi le quotazioni hanno avvicinato i minimi dell'anno aggiornati nella sessione del 17 agosto scorso a 20.236 punti, dando vita ad un primo recupero, per quanto piuttosto contenuto.
La tenuta dei minimi del 2018 potrebbe far sperare per una ripresa dei corsi, ma evitare il rischio di nuove incursioni ribassiste sarà necessario un rimbalzo più corposo che permetta di mettere alle spalle almeno le prime resistenze.


In tal senso sarà rilevante in primis un ritorno al di sopra dei 20.500 punti, superati i quali ci sarà spazio per un nuovo allungo verso area 20.700/20.800, prima di valutare un approdo sulla soglia psicologica dei 21.000 punti.
Con la perforazione di questa barriera il Ftse Mib conquisterà spazi di recupero verso area 21.500, ultimo baluardo da abbattere prima di pensare ad un ritorno sui 22.000 punti.
Se l'indice non riuscirà a riportarsi oltre i 20.500 punti nelle prossime ore, sarà reale il rischio di nuove incursioni ribassiste.

In tal caso bisognerà monitorare con attenzione l'area dei 20.30/20.250, rotta la quale la discesa proseguirà al test della soglia psicologica dei 20.000 punti.
Con l'abbandono anche di questo sostegno le venite proseguiranno verso i 19.800 e i 19.500 punti, sotto cui bisognerà necessariamente spostare lo sguardo verso area 19.000.

I market movers in America

Domani sul fronte macro Usa oltre all'indice settimanale Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene americane, si conoscerà l'indice PMI manifatturiero che a luglio dovrebbe confermare la lettura preliminare a 54,5 punti, in calo rispetto ai 55,3 punti di giugno.
Per l'indice ISM manifatturiero di agosto le stime parlano di un calo da 58,1 a 57,7 punti, mentre le spese per costruzioni a luglio dovrebbero evidenziare una variazione positiva dello 0,6%, in rialzo rispetto allo 0,4% precedente.  
In agenda anche un discorso di Charles Evans, presidente della Fed di Chicago.

I datimacro e gli eventi in Europa

In Europa sarà diffuso l'indice dei prezzi alla produzione che dovrebbe evidenziare un rialzo dello 0,7% rispetto allo 0,4% precedente.

Fca sotto i riflettori a Piazza Affari

A Piazza Affari da seguire Fca dopo che ad agosto in Italia il mercato ha registrato immatricolazioni in rialzo del 9,46%.

Il gruppo del Lingotto ha performato decisamente meno bene del mercato di riferimento, con un incremento delle vendite del 2,6%, a fronte di una quota di mercato del 26,98%, in calo rispetto al 28,79% dello stesso periodo dello scorso anno.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.