-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 5 settembre 2018

Piazza Affari trova un certo slancio: è solo un fuoco di paglia?


Chiusura negativa ieri per le Borse europee che, dopo il recupero di lunedi, hanno perso terreno, condizionate dai segnali negativi arrivati da Wall Street. Il Ftse100 è sceso dello 0,62%, mentre il Dax30 e il Cac40 sono calati rispettivamente dell'1,1% e dell'1,31%.
Ben diverso lo scenario se ci si sposta a Piazza Affari che oggi si è mossa in controtendenza rispetto agli altri mercati europei.
Il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 20.601 punti, con un rialzo dell'1,01%, dopo aver toccato nell'intraday un massimo a 20.649 e un minimo a 20.376 punti. 

Ftse Mib verso nuovi recuperi nel breve?

L'indice delle blue chips è riuscito a dare un seguito al rimbalzo di ieri, mostrando peraltro più convinzione nella sessione odierna in cui è stata riconquistata la soglia dei 20.500 punti.


In caso di prosecuzione del recupero, il Ftse Mib si misurerà nelle prossime ore con l'ostacolo dei 20.700/20.800 punti, superato il quale darà vita ad un test della soglia psicologica dei 21.000 punti.
Con la violazione di questa resistenza si avrà un primo allentamento delle pressioni ribassisti, con la possibilità di allunghi successivi verso i 21.500 in prima e in seguito in direzione dei 21.700/21.800, con estensioni fino all'area dei 22.000 punti nella migliore delle ipotesi.
Nuovi segnali di debolezza si avranno con ritorni dell'indice al di sotto dei 20.500 punti, con il rischio di un nuovo test dei minimi dell'anno in area 20.230/20.250 punti.
Al di sotto di quest'ultimo livello sarà inevitabile un approdo verso la soglia psicologica dei 20.000 punti, sotto cui bisognerà spostare l'attenzione prima sui 19.800 e in seguito sui 19.500 punti.

Con l'abbandono anche di quest'ultimo sostegno si assisterà ad una prosecuzione delle vendite verso i 19.200 e i 19.000 punti, il raggiungimento dei quali al momento appare poco probabile, salvo cattive notizie dal fronte politico.
Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?
Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

I market movers in America

Sul fronte macro Usa oggi oltre all'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari si conoscerà il dato relativo alla bilancia commerciale che a luglio dovrebbe mostrare un deficit di 46,7 miliardi di dollari, in peggioramento rispetto alla lettura precedente pari a 46,35 miliardi.  
In calendario un discorso di John Williams, presidente della Fed di New York, oltre al quale parleranno anche Neel Kashkari e Raphael Bostic, a capo rispettivamente della Fed di Minneapolis e di Atlanta.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa è atteso il dato finale dell'indice PMI servizi che ad agosto dovrebbe salire da 54,2 a 55,4 punti, mentre l'indice PMI composito dovrebbe confermare la lettura preliminare a 54,4 punti dai 54,3 del mese precedente.


Per le vendite al dettaglio di luglio si prevede una variazione negativa dello 0,2%, in peggioramento rispetto al rialzo dello 0,3% precedente.
In Francia il dato finale dell'indice PMI servizi di agosto dovrebbe ricalcare la lettura preliminare a 55,7 punti dai 54,9 punti di luglio, e lo stesso dato in Germania è atteso a 55,2 punti dai 54,1 punti del mese precedente.

In Italia l'indice PMI servizi ad agosto è previsto in calo da 54 a 53,3 punti.
Da seguire in Grecia l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 3 mesi per un ammontare pari a 625 milioni di euro.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari da seguire Isagro e TAS che alzeranno il velo sui conti del secondo trimestre e dei primi sei mesi dell'anno.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.