-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 18 settembre 2018

Piazza Affari si lancia verso obiettivi più ambiziosi


La partenza odierna non è stata delle più convincenti, ma alla fine gli acquisti hanno avuto la meglio e così le Borse europee sono riuscite a chiudere gli scambi in positivo. A fare eccezione solo il Fste100 che ha ceduto un frazionale 0,03%, mentre il Cac40 e il Dax30 sono saliti rispettivamente dello 0,28% e dello 0,51%.


In luce verde anche Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 21.228 punti, sui massimi di giornata, con un rialzo dello 0,55%, dopo aver segnato un minimo intraday a 21.025 punti. 
Anche l'indice domestico ha mostrato qualche incertezza nel corso della seduta, ma grazie alla tenuta di area 21.000 è riuscito a superare i massimi della vigilia, fermandosi poco oltre i 21.200 punti.


La conferma della rottura di quest'ultimo livello aprirà le porte ad ulteriori apprezzamenti nel breve, con primo target la soglia dei 21.500 punti. Se il Ftse Mib riuscirà ad avere ragione anche di questo ostacolo, allora potrà allungare ulteriormente il passo verso i 21.700/21.800 punti, prima di un approdo sulla soglia psicologica dei 22.000 punti.

Eventuali debolezze troveranno un primo sostegno in area 21.000, la rottura della quale costringerà a spostare l'attenzione sul supporto successivo dei 20.800/20.700 punti. In caso di cedimento di tale area la discesa proseguirà verso i 20.500 punti, ultimo baluardo da difendere per evitare un ritorno sui minimi dell'anno in area 20.200, il raggiungimento della quale appare al momento poco probabile.


L'idea infatti è che il Ftse Mib possa tentare nuovi allunghi già nelle prossime ore, portando avanti quel recupero partito dai minimi del 2018 e che procede a piccoli passi, complice l'incertezza sempre presente sulle prossime mosse del Governo in materia di bilancio e conti pubblici.    

Sul fronte macro Usa domani oltre all'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari si conoscerà il saldo delle partite correnti che con riferimento al secondo trimestre dovrebbe mostrare un deficit di 129 miliardi di dollari, in peggioramento rispetto al rosso di 124,105 miliardi dei primi tre mesi dell'anno.


I nuovi cantieri edili ad agosto dovrebbero salire da 1,168 a 1,228 milioni di unità, mentre le licenze di costruzioni aumentare da 1,311 a 1,315 milioni. 
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.


Sul versante societario da seguire a mercati chiusi i conti degli ultimi tre mesi di Red Hat che per non deludere le attese dovrà centrare l'obiettivo di un un utile per azione pari a 0,82 dollari.  

In Europa non sono in agenda dati macro di rilievo e nel primo pomeriggio si segnala un discorso del presidente della BCE, Mario Draghi, sulla politica economica nell'area euro.


Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 10 anni per un ammontare massimo di 3 miliardi di euro, mentre in Portogallo saranno collocati titoli con scadenza a 6 e a 12 mesi per un importo compreso tra 1,5 e 1,75 miliardi di euro. 

A Piazza Affari si conosceranno i risultati del primo semestre di B.F.
e di OVS e si segnala un'assemblea di Biancamano per l'approvazione dei dati di bilancio dell'ultimo esercizio e la nomina del Cda. 
Da monitorare i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel pomeriggio.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.