-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 14 settembre 2018

Piazza Affari non può più indugiare: sorprese in arrivo?


. L'unica eccezione positiva è stata quella del Dax30 che è salito dello 0,19%, mentre il Cac40 e il Ftse100 sono scesi rispettivamente dello 0,08% e dello 0,43%.

Ftse Mib respinto nuovamente da area 21.000: e ora?

In rosso anche la conclusione di Piazza Affari che oggi è rimasta più indietro degli altri mercati, con il Ftse Mib fermatosi a 20.846 punti, in calo dello 0,56%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.051 e un minimo a 20.829 punti.
Il Ftse Mib ha vissuto una seduta speculare rispetto a quella di ieri, a differenza della quale però ha tentato un nuovo allungo oltre quota 21.000, violata solo nell'intraday, come già accaduto due sessioni fa.


L'area dei 21.000 si sta rivelando ostica da superare e il mercato dovrà riuscire ad avere ragione quanto prima della stessa se vorrà garantirsi ulteriori margini di rialzo nel breve.
Oltre il livello appena segnalato infatti ci sarà spazio per una prosecuzione degli acquisti verso i 21.200 punti prima e in seguito in direzione di area 21.500.
Con conferme al di sopra di tale soglia si potrà spostare lo sguardo sull'ostacolo successivo dei 22.000 punti, raggiunto il quale non sarà da escludere una pausa di consolidamento prima di ulteriori sviluppi rialzisti.
La mancata violazione di area 21.000 costringe inevitabilmente a guardare ancora ai supporti, il primo dei quali è individuabile a quota 20.800/20.700.

Al cedimento di questa il Ftse Mib scenderà a mettere sotto pressione il sostegno successivo dei 20.500 punti, persi i quali sarà inevitabile un approdo sui minimi dell'anno in area 20.230/20.250, da cui è partito il tentativo di recupero in atto.
Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?
Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com
Restiamo ancora confidenti che il mercato possa dare vita ad ulteriori evoluzioni positive nel breve, ma come anticipato prima sarà importante una rottura decisa di area 21.000, meglio ancora se confermata in chiusura settimanale, visto che ciò darebbe maggiore slancio ai rialzi successivi.
Il mercato dovrà palesare in tempi brevi una chiara volontà di rottura di area 21.000, perchè indugi prolungati a contatto con questa soglia potrebbe favorire un passaggio di testimone dai rialzisti ai ribassisti, aprendo le porte a nuove flessioni nel breve.

I market movers in America

Nell'ultima seduta della settimana sul fronte macro Usa si conosceranno le vendite al dettaglio che ad agosto dovrebbero salire dello 0,4%, in frenata rispetto allo 0,5% precedente, mentre al netto della componente auto è atteso un progresso dello 0,5% dopo lo 0,6% di luglio.
Per la produzione industriale di agosto le previsioni segnalano una variazione positiva dello 0,3% rispetto allo 0,1% precedente, mentre la capacità di utilizzo degli impianti dovrebbe aumentare frazionalmente dal 78,1% al 78,2%.
I prezzi all'importazione ad agosto dovrebbero calare dello 0,3% dopo la lettura invariata di luglio e le scorte all'ingrosso di luglio sono viste in rialzo dallo 0,1% allo 0,3%, mentre il dato preliminare della fiducia Michigan a settembre dovrebbe attestarsi a 96,5 punti rispetto ai 96,2 punti di agosto.


Mezz'ora dopo l'apertura di Wall Street è previsto un discorso di Eric Rosengren, presidente della Fed di Boston.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa si guarderà all'Italia dove sarà reso noto il dato finale dell'inflazione che ad agosto dovrebbe confermare la lettura preliminare con un rialzo dello 0,5%, rispetto allo 0,3% di luglio.

A mercati chiusi è atteso l'aggiornamento del rating del Portogallo da parte di Standard & Poor's.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari da seguire LVenture Group e Mittel che diffonderanno i risultati della prima metà dell'anno.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.