-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 12 settembre 2018

Piazza Affari: i titoli più importanti della giornata


Piazza Affari in altalena oggi. Dopo un avvio di seduta positivo il Ftse Mib ha virato verso il ribasso per poi recuperare una volta superata la boa di metà seduta. Alle 16, infatti a Milano si registrava un attivo pari a 0,3%.

I mercati

Sullo sfondo restano le attese per l'evento della settimana, la riunione del board Bce per decidere sulle politiche monetarie.
In realtà non sono previste sorprese e il mercato si attende una conferma degli stessi sul minimo storico allo 0%.
Sul fronte macro non sono stati entusiasmanti i numeri della produzione industriale nell'area euro, in calo dello 0,8% su base mensile e dello 0,1% su quello annuale con un dato congiunturale anche peggiore delle stime che m/m prevedevano un -0,1%.

Numeri alla mano a luglio la produzione industriale nell'area euro ha visto un calo dello 0,8% su base mensile e dello 0,1% a livello annuale. Al ribasso anche la revisione del dato di giugno che dall'iniziale quota di -0,8% è stato rivisto a -0,7% -0,m/m e da +2,5% a +2,3% a/a.

Wall Street

Ma anche il mercato statunitense mostra un andamento debole l'aggiornamento dei prezzi alla produzione, aggiornamento definito dagli esperti come deludente.

Ad agosto, infatti, l'indice relativo ai prezzi alla produzione ha registrato una variazione negativa dello 0,1% con previsioni che guardavano a una conferma di quanto già visto a luglio ovvero un calo dello 0,2%.
In primo piano il settore energetico con il taglio delle stime AIE della produzione shale oil Usa, che vedono un 2019 caratterizzato da un incremento di 840mila barili al giorno, invece di 1,02 milioni.
Ultimo tassello di una serie di incertezze su molti fronti, a cominciare da quello iraniano con le sanzioni Usa che entreranno in vigore dal prossimo 4 novembre, continuando con quello libico e venezuelano.

I protagonisti a Piazza Affari

Tra i protagonisti a Piazza Affari è da citare Ferrari in salita.

Alle 15.27 il titolo di Maranello viaggiava a +2,26% grazie alla promozione arrivata da diverse case d'affari sulle stime della compagnia, dopo l'accordo sul fisco per accedere al Patent Box.
Intanto anche Salvatore Ferragamo offre un'ottima performance con un saldo parziale di 5,16% (h15.29).
In realtà il titolo si è infiammato dopo che erano circolati rumors su una possibile cessione. Anche se le per le banche d'affari sarebbe più interessante un M&A. 

Chi invece deve affrontare qualche problema è Prysmian che alle 15.44 crolla del 3,6% a causa della temporanea interruzione della messa in servizio e del collaudo del collegamento in cavo tra la Scozia e il Galles per alcuni problemi rilevati recentemente.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.