-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 4 settembre 2018

Piazza Affari: i titoli più importanti della giornata




Il Ftse Mib rappresenta, oggi, un'eccezione positiva all'interno del panorama europeo. Infatti alle 15.42 Piazza Affari viaggiava a +0,10% contro un passivo dell'1,46% sul Dax e dello 0,79% sul Ftse 100.

La situazione sui mercati 

Intanto lo spread tra Bund e Btp è sceso intorno ai 275 punti come anche il rendimento del Btp a 10 anni è in calo, poco sopra il 3%.
Sullo sfondo i dati macro da entrambe le sponde dell'oceano. Per quanto riguarda l'Europa si guarda all'aumento di luglio dei prezzi alla produzione dell'industria nell'Eurozona: +0,4% su base mensile, risultato uguale a quello di giugno ma inferiore al +0,8% di maggio, mentre su base annua ci si attesta a +4% dal +3,6% di luglio.

Dall'altra parte dell'oceano, per Washington c'è da segnalare la pubblicazione del Pmi manifatturiero di Ism con previsioni che parlano di un agosto a 57,7 dai precedenti 58,1 di luglio.
Markit pubblicherà l'indice Pmi finale di agosto,in risposta a un preliminare che era di 54,5 dai precedenti 55,3 di luglio; in calo anche il fronte europeo con un saldo di 54,6 da 55,1 di luglio.
Tra i protagonisti a Piazza Affari sono da citare senza dubbio Telecom, in caduta verticale a causa di un downgrade che ufficializza i timori finora diffusi e cioè quelli di una pressione troppo forte da parte della concorrenza di Iliad.

Telecom e gli altri

Numeri alla mano, infatti, l'ex monopolista delle telecomunicazioni alle 15,37 perdeva il 5,6%.

Sul fronte bancario spicca il trend positivo dei nomi più importanti coinvolti nell'invio alla Bce delle controdeduzioni sui risultati preliminari degli stress test 2018. Intesa Sanpaolo, Unicredit , Banco Bpm e Ubi possono vantare tutti il segno più, rispettivamente a 1,2%, 1,86%, 1% e +3,675, risultato quest'ultimo sostenuto da una promozione da parte di JP Morgan che considera il titolo degno di un sostegno da Neutral a Overweight.
Per quanto riguarda le considerazioni su settembre, il report di Equita Sim evidenzia l'ampio spettro di scenari che si possono verificare per la presentazione del Def e della legge di Bilancio, un'ampiezza tale da rendere la situazione dello spread e dei titoli di stato alquanto instabile, all'interno di un panorama più ampio con una guerra commerciale Usa-Cina e un settore valutario degli emergenti in tempesta, che potrebbe rallentare la crescita economica mondiale.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.