-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 26 settembre 2018

L’Europa punta sulla qualità

 
Le tensioni politiche in alcune nazioni della regione e la possibilità di una guerra commerciale con gli Stati Uniti non sembrano preoccupare troppo l’Europa. Almeno per il momento. L’indice Morningstar (NasdaqGS: MORN - notizie) dedicato al Vecchio continente, nell’ultimo mese (fino al 21 settembre e in euro) ha guadagnato lo 0,3%, portando a +1% la performance da inizio anno.
Indice Morningstar Europe
Fonte: Morninstar Direct, dati al 20/09/2018
A livello di catgeorie Morningstar, nel segmento large cap, quella dedicata ai fondi blend in quattro settimane ha perso lo 0,17% portando a -0,13% la performance da inizio anno. Quella riservata ai growth ha perso lo 0,75 mentre la value è salita dello 0,29% (-1%). Il comparto dedicato ai fondi medium cap ha perso lo 0,12% (+3,12%) mentre quello riservato agli strumenti small cap è salito dello 0,7% (+0,95%).
“Più in generale gli investitori sono andati sui titoli considerati di migliore qualità nonostante le valutazioni siano un po’ dappertutto alte”, spiega Samuela Meakin, analista di Morningstar. Nelle ultime settimane gli operatori hanno dovuto fare i conti con la situazone politica italiana  e con le rinnovate polemiche legate a Brexit. “Questi elementi hanno fatto passare un po’ di appetito per il rischio nella regione”, continua l’analista. “Gli investitori ragionano su quelle che potrebbero essere le ripercussioni di eventuali crisi nel sistema bancario europeo e si chiedono se ci siano rischi di contagio”. Non è un caso che il peggior settore della regione nelle ultime settimane sia stato quello dei servizi finanziari. Il comparto migliore è stato quello energetico che ha potuto contare anche sulla ripresa del prezzo del petrolio da inizio anno. “Per quanto riguarda l’azionario, i gestori ci hanno detto di aver notato un calo nel livello degli utili”, dice l’analista. “Questo, nel breve periodo, potrebbe far abbassare le quotazioni e creare delle opportunità per i gestori attivi”.
Quali fondi?
Per quanto riguarda i fondi che vanno a caccia di titoli di alta qualità, l’analista segnala Fidelity European Growth (Analist rating: Bronze. Morningstar rating: quattro stelle). “Il fondo è gestito da Matt Siddle e può contare sul supporto di dell’esperto team di analisti azionari di Fidelity”, spiega Mathieu Caquineau, fund analyst di Morningstar in un report del 3 novembre 2017. “Il manager cerca di investire in società di qualità con valutazioni interessanti. Tuttavia, si può muovere tatticamente verso azioni costose che abbiano un buon potenziale di crescita o su società di scarsa qualità, ma molto scontate”.
BGF Continental European Flexible (Silver (Shenzhen: 300221.SZ - notizie) , cinque stelle) è gestito da Alister Hibbert, che ha oltre 20 di esperienza negli investimenti. “Il gestore preferisce società con una buona penetrazione nei mercati di appartenenza, guidate da un management di qualità e il cui potenziale di crescita degli utili sia sottostimato dal mercato”, spiega, Muna Abu-Habsa, fund analyst di Morningstar in un report del 9 giugno 2017. “L’approccio è slegato dal benchmark e ciò può portare a forti scommesse su determinati settori. Per questo è adatto a investitori che siano in grado di sopportare fasi di forte volatilità. Tuttavia la performance di lungo periodo è sempre stata buona”.
Di Marco Caprotti

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.