-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 19 settembre 2018

L'Angolo del Trader


Buzzi Unicem scatta in avanti e tocca i massimi da inizio agosto. Il titolo ha accelerato al rialzo dopo che il gruppo di Casale Monferrato ha annunciato l'avvio del programma di acquisto di azioni proprie fino un massimo di 7 milioni di azioni ordinarie e/o risparmio (pari a circa il 4% del capitale).
Le azioni acquistate, oltre a "dotare la società di uno strumento di investimento della liquidità", potranno essere utilizzate "come corrispettivo in operazioni straordinarie" o "per eventuali assegnazioni gratuite ai soci". Graficamente il titolo riesce a rompere con forza il limite superiore della fascia laterale all'interno della quale si stava muovendo da oltre un mese, compresa tra i 17 ed i 18,35 euro circa.

Grazie al superamento del limite superiore del range, a 18,35 euro, si sono create le premesse per il raggiungimento del target del doppio minimo a 19,50 circa ed eventualmente più in alto fino a 19,81, per la chiusura del gap del 20 luglio. Il ritorno sotto i 18 euro farebbe invece ripiombare i prezzi sulla base del range a 17 euro.
L'eventuale violazione di area 17 invierebbe invece segnali negativi per 16,40 e 15,80 euro.
*Prysmian *(+5,26% a 22,48 euro) in forte rialzo dopo la pubblicazione dei risultati del primo semestre 2018. I dati sono migliori rispetto al consensus raccolto dalla società. I ricavi si sono attestati a 4,364 miliardi di euro (consensus 4,221), l'EBITDA rettificato a 339 milioni (consensus 324), l'EBIT rettificato a 246 milioni (consensus 229), l'indebitamento finanziario netto a 3,014 miliardi (consensus 3,116).

L'utile netto attribuibile ai soci della Capogruppo si è attestato a 82 milioni di euro da 113 milioni un anno fa: "la riduzione è da attribuirsi agli accantonamenti Western Link e ai costi di acquisizione ed integrazione del nuovo perimetro di attività". Confermata per l'intero esercizio 2018 la previsione di un EBITDA Rettificato compreso nell'intervallo 860-920 milioni di euro, in aumento rispetto ai 733 milioni registrati nel 2017.
L'analisi del grafico di Prysmian evidenzia l'avvicinamento del titolo alle resistenze statiche e dinamiche posizionate sui 22,60/22,70 euro (massimo di inizio agosto e linea che sale dal minimo di ottobre 2014). Una vittoria su questi riferimenti costituirebbe un primo importante passo in vista di un tentativo di reazione rispetto al movimento ribassista originato dal record storico di fine 2017 a 29,16 circa.

Primo obiettivo a 24,97, massimo di metà giugno. Discese sotto 20,50 anticiperebbero invece un test di 19,36, minimo di fine giugno e supporto decisivo per scongiurare il rischio di riattivazione della tendenza negativa.
Diasorin estende il recupero partito lunedì (+1,91%) dopo l'annuncio del lancio sul mercato europeo del nuovo test LIAISON QuantiFERON-TB Gold Plus.
Il nuovo test, frutto della collaborazione con QIAGEN, contribuirà ad accelerare la conversione del mercato globale dei test diagnostici per la tubercolosi latente al più moderno test QuantiFERON, basato sull'analisi del campione di sangue. QIAGEN realizza al momento un fatturato di 200 milioni l'anno circa con questo sistema diagnostico mentre dopo l'accordo con l'azienda italiana il fatturato congiunto potrebbe raggiungere 1 miliardo.

Equita ha confermato il giudizio "hold" sul titolo con target price a 80 euro per azione. Martedi' le quotazioni si sono spinte fino a 93,90 euro stabilizzandosi poi poco al di sotto di quei livelli, a fronte di una chiusura lunedì a 93,90 euro. A 90,45 circa è stato operato il taglio al rialzo della media mobile esponenziale a 50 giorni mentre a 93,40 le quotazioni hanno superato la trend line ribassista che parte dal top di luglio.
Una ulteriore conferma positiva verrebbe con la rottura di 94,40, top del 31 agosto. Oltre quei livelli attesi movimenti in area 99 euro almeno. Solo ripiegamenti al di sotto del 90 euro potrebbero fare temere di essere stati testimoni di un falso segnale di forza, di una "bull trap", anticipando ritorni in area 87 euro, sulla trend line che parte dai minimi di marzo.
(SF - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.