-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 5 settembre 2018

La vitalità ostentata in primavera da Piazza Affari era sospetta


La vitalità ostentata in primavera da Piazza Affari era sospetta. Dopo la fine del primo quadrimestre, l'indice MIB aveva maturato una extra-performance superiore ai 5 punti percentuali, dall'inizio dell'anno, rispetto all'Eurostoxx. In questa sede rilevammo come simili exploit fossero piuttosto rari: soltanto otto precedenti, dal 1987 fino ad allora; con la borsa italiana che in precedenza, dopo ulteriori quattro mesi, ha perso terreno nel 75% dei casi. La debacle della borsa italiana parte da lì: lo sciopero dei creditori, che sta comportando un drammatico aumento dei costi di finanziamento del debito pubblico, costituisce un mero catalizzatore del bear market; non la causa.

Un fattore che casomai spiega soltanto l'intensità del ribasso: la scorsa ottava l'All Share Italia è scivolato sotto la media mobile a 200 settimane, raggiungendo i livelli più bassi da aprile 2017. La netta sensazione è che non sia finita qui: nel Rapporto Giornaliero di domani esamineremo i target verso il basso.

Anche le borse europee non forniscono segnali granché esaltanti. L'Eurostoxx50 si colloca anch'esso sui medesimi livelli della primavera dello scorso anno. Nessun progresso in un anno e mezzo. Il più rilevante - dal punto di vista tecnico - MSCI Euro è sempre in procinto di negare la rottura rialzista di lungo periodo di inizio 2017; di sicuro non la sta confermando, e casomai abbozza la chiusura di una inquietante figura di "testa e spalle", che di certo non deporrebbe a favore dello scenario strategico. Un paio di punti percentuali di ulteriore arretramento, e i nodi giungerebbero al pettine.
Con le borse mondiali ex USA in calo superiore al 4% da inizio anno, ad evidenza soltanto Wall Street - fra i listini maggiori - brilla di luce propria.

Con la chiusura di venerdì sera il listino americano ha inanellato una variazione positiva per il quinto mese di fila; rifiutandosi di assecondare una stagionalità altrimenti negativa, stando al ciclo annuale, ma anche a quello decennale e quadriennale presidenziale. Il saggio di borsa ammonisce: se il mercato si rifiuta di seguire il copione, segui il mercato; non il copione.


Gaetano Evangelista
www.ageitalia.net

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.