-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 21 settembre 2018

La guerra dei dazi ha reso Alibaba più interessante


L’estate nera di Alibaba ha creato le condizioni per posizionarsi sul titolo con un adeguato margine di sicurezza. Negli ultimi tre mesi le azioni del gruppo cinese hanno perso circa il 22% della loro capitalizzazione di mercato e ora sono scambiate a un tasso di sconto superiore al 30% rispetto al fair value di 240 dollari (report aggiornato al 10 settembre 2018).
 
Alibaba non è solo e-commerce
Il sell-off è coinciso con il raggiungimento del massimo storico a metà di giugno, (quando il prezzo ha toccato quota 210 dollari) con l’accendersi della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina. Tuttavia, secondo gli analisti di Morningstar le preoccupazioni legate ai possibili contraccolpi che il braccio di ferro tra Washington e Pechino potrà avere sui conti di Alibaba hanno fatto passare in secondo piano i passi in avanti compiuti nell’aumentare l’engagement della sua base utenti e nel trovare nuovi driver di crescita del fatturato.
Alibaba è proprietaria delle tre maggiori piattaforme per acquisti online in Cina (Taobao, Tmall e Juhuasuan) che le permettono di realizzare un volume di vendite superiore a quello di Amazon ed eBay messe insieme, ma nel corso degli ultimi anni il management ha avviato un processo di transizione da pura azienda di e-commerce (segmento dal quale ricava il 76% del suo giro d’affari) a una con un modello di business più diversificato che comprende il cloud computing e i media online.
 
Le previsioni per i prossimi cinque anni
“Siamo d’accordo con il management nel credere che la battaglia commerciale tra Usa e Cina avrà un impatto limitato sul business di Alibaba. Nei prossimi 10 anni la crescita del Pil del Dragone avrà ritmi più bassi rispetto al recente passato, ma sarà sostenuta dalla forte domanda interna che bilancerà il rallentamento delle esportazioni e della spesa pubblica. Il facile accesso al credito da parte delle famiglie dovrebbe spingere ulteriormente i consumi e questo è un fattore che gioca a favore dei conti di Alibaba”, dice R.J. Hottovy.
“Nei prossimi cinque anni ci aspettiamo un tasso di crescita medio dei ricavi del 36%, per questo crediamo che alle attuali quotazioni di mercato Alibaba sia uno dei titoli maggiormente scontati tra quelli del settore beni di consumo ciclici coperti dalla nostra analisi”.
Fonte: www.finanzaoperativa.com

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.