-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 3 settembre 2018

Ftsemib future: livelli chiave per la giornata di oggi


"...C'era una volta la correlazione tra indici..." questo potrebbe essere il titolo che meglio sintetizza l'attuale situazione dei mercati, con la piazza azionaria Usa che non si ferma spinta non solo dai profitti dei colossi che lo compongono, ma anche dalla forza dell'economia con una crescita che non rallenta nemmeno di fronte alla risalita dei tassi d'interesse.
Gli indici Europei di fronte a questo potente e quadro storicamente hanno sempre risposto "partecipando " ai rialzi del paniere azionario statunitense, ma di fronte alle difficoltà economiche e politiche dell'Unione Europea nemmeno la forza dell'economia tedesca riesce a difendere la correlezione.
L'andamento del Ftse Mib future si inserisce in questo contesto manifestando tutto la fragilità della nostra economia, alle prese con il fardello del debito pubblico, che scoraggia investimenti massicci nelle imprese quotate.
Ciò si è tradotto nella pessima settimana vissuta dall'indice italiano, con la giornata di venerdì a suggellare il dominio assoluto dei venditori, capaci di spingere i corsi verso l'ultimo supporto di breve termine rimasto a quota 20200 pt.
La prospettiva che emerge dall'analisi delle configurazioni candlestick è quasi drammatica, evidenziando la formazioni di due pesanti black candle, con i corsi che si apprestano a violare nuovi minimi sotto quota 19.900 pt, tenuto conto della velocità di caduta attuale.
L'analisi delle oscillatore di forza relativa Rsi manifesta un pendenza verso il basso pronunciata,lasciando intendere che la pressione delle vendite rimarrà elevata tanto da spingere i prezzi verso 19.800 pt.
Solo il veloce ritorno oltre quota 20.400 può fare recuperare speranze ai compratori rendono possibile allunghi verso quota 20.640, nuova resistenza di riferimento per ribaltare la tendenza ribassista di brevissimo termine.

Strategia intraday

Per le posizioni long: collocare ordini pendenti dopo la prima mezz'ora di contrattazione a ridosso della resistenza di 20.430 pt cont stop loss 20.570 e target 20.180 pt.
In alternativa con un profilo di rischio maggiore verificare la tenuta del supporto di 20.180 pt, da cui far partire ordini con stop loss 20.420 e target 20.670 pt.
Per le posizioni short: collocare pendenti lungo la resistenza a 20.390 pt, con stop loss 20.470 e target 20.220 pt.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.