-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 19 settembre 2018

Ftse Mib: possibili sorprese al rialzo. I titoli da preferire

 
Di (KSE: 003160.KS - notizie) seguito riportiamo l'intervista realizzata a Massimiliano De Marco, analista tecnico di Robotrend.com, con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.
Il Ftse Mib proprio ieri ha testato la soglia di prezzo tra i 21.100 e i 21.300 di cui parlava nell'ultima intervista. Quali evoluzioni sono possibili per le prossime sedute?
Come già anticipato nell'intervista precedente, credo che quella dei 21.300 punti sia una soglia importante per il Ftse Mib. Una rottura convinta di questo livello aprirebbe la strada verso i 22.300-22.900 punti, soglie di ritracciamento “classico” del ribasso dai massimi di maggio.
Nella seduta di ieri Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) e Intesa Sanpaolo (Amsterdam: IO6.AS - notizie) sono rimasti indietro rispetto agli altri bancari. Cosa può dirci di questi due titoli?  
Il rialzo di due giorni fa e, seppur con chiusura negativa, il tentativo senza successo di ritracciare quel guadagno, pongono Unicredit in una buona configurazione. Se l’indice principale dovesse procedere con un breakout, area 15 euro sarebbe un obiettivo realistico per il titolo.
Simile la configurazione per Intesa Sanpaolo, con un target di rialzo verso area 2,65-2,7 euro.
Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) settore industriale ieri Prysmian (EUREX: 3056144.EX - notizie) e Buzzi Unicem (Londra: 0NVQ.L - notizie) hanno fatto il pieno di acquisti. Qual è la sua view su questi due titoli?
Prysmian nel brevissimo attaccherà l'area dei 22,4 euro, la rottura della quale aprirebbe le porte per un’accelerazione verso un target a 24 euro.
Buzzi Unicem è in una correzione partita a metà 2017 e, pur essendoci possibilità di aver segnato un minimo importante, potrebbe essere prematura una chiamata per i long.
Come affrontare Piazza Affari in una fase di incertezza come quella attuale?
Iscriviti da qui  per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di  Trend-Online.com
Nel risparmio gestito FinecoBank (MDD: FBK.MDD - notizie) non ferma la sua corsa verso nuovi massimi di sempre, mentre è ben diversa la situazione per Azimut (Milano: AZM.MI - notizie) . Cosa si aspetta nel breve per questi due titoli?
FinecoBank è l’esempio che spesso nelle precedenti interviste ho portato come titolo su cui andare con il trend. In questo momento però il daily inizia a dare qualche segno di ipercomprato che potrebbe rallentare la corsa del titolo.
Azimut non mi regala particolari spunti tecnici perché ha possibili sviluppi in entrambe le direzioni. Forse ragionerei su una chiusura del gap lasciato aperto ad agosto a 15,98 euro, ma non mi impegnerei sul titolo, non avendo le idee chiare.
Quali sono i titoli che sta seguendo più da vicino in questa fase di mercato? A quali consiglia di guardare ora?
Il momentum sui grafici orari e giornalieri è positivo su quasi tutti i componenti dell’indice. Se la previsione di breakout del Ftse Mib si avverasse, potrebbe essere utile puntare sui titoli più penalizzati recentemente (rinnoverei per esempio l’interesse su Atlantia (Londra: 0I2R.L - notizie) ).
In generale comunque una condizione favorevole per l’indice porterebbe a rialzi diffusi su vari titoli.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.